Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE ALLE ELEZIONI / Zinzi guarda oltre al gruppo storico e sonda Ciro Foglia. Centro destra, Ferraro non tramonta


      L’esperienza del 2001 ha fatto capire quale sia la forza di Filippo Fecondo in un eventuale ballottaggio. Ma su un eventuale impegno dell’avvocato potrebbe incidere il problema della moglie, attualmente comandante dei vigili urbani della città   MARCIANISE – Un sondaggio con l’avvocato Ciro Foglia l’Udc l’ha fatto. Non è un inedito della politica marcianisana, […]

    Nelle foto, da sinistra, Ciro Foglia, Guglielmina Foglia e Antimo Ferraro

     

    L’esperienza del 2001 ha fatto capire quale sia la forza di Filippo Fecondo in un eventuale ballottaggio. Ma su un eventuale impegno dell’avvocato potrebbe incidere il problema della moglie, attualmente comandante dei vigili urbani della città

     

    MARCIANISE – Un sondaggio con l’avvocato Ciro Foglia l’Udc l’ha fatto. Non è un inedito della politica marcianisana, dato che Ciro Foglia è un nome che ad ogni elezione amministrativa salta fuori in maniera puntuale. Di solito, è sempre evaporato, stavolta non si sa, dato che, soprattutto su spinta di Gianpiero Zinzi, l’Udc vorrebbe provare ad uscire fuori dal perimetro dei soliti noti, dei fedelissimi di sempre, degli amici di una vita, i vari Zarrillo Maietta, Salzillo e compagnia a cui Zinzi padre e anche Zinzi figlio devono riconoscenza, ma che hanno dimostrato in passato di non avere un consenso autosufficiente, ma soprattutto sufficiente per battere, in un eventuale ballottaggio un candidato forte come Filippo Fecondo.

    Il caso del 2001, troppo noto per essere ulteriormente ricordato in questa sede, rappresenta un esempio illuminante.

    Rispetto all’ipotesi di Ciro Foglia, ci sarebbe da affrontare un problema di possibile, anche se non scontata ineleggibilità a monte o incompatibilità successiva, dato che Ciro Foglia è il marito dell’attuale comandante del corpo dei vigili urbani di Marcianise.

    Sul fronte del centro destra, nessuna grande novità. L’ipotesi di Antimo Ferraro, su cui si è abbattuto il rifiuto di quelli di Marcianise Più non è definitivamente tramontata, anche perchè Ferraro ha la caratteristica di essere un personaggio relativamente nuovo nel panorama della politica locale, dato che in passato non ha mai ricoperto incarichi di governo.

    Oltre a questo, a certe condizioni, una candidatura di Ferraro aggregherebbe alla coalizione il gruppo di Gerardo Trombetta. Questa la situazione al momento.

    Da domani, la ripresa dopo le festività pasquali, si andrà verso la stretta finale.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 1 aprile 2013 ALLE ORE 10:47