Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI Quattrini & potere. Sulla 328 si litiga. E “giunone” Pascarella già sgomita


      Al di là delle polemiche fra i due De Lucia e tra i sindaci di Maddaloni e S, Felice uno dei nodi principali è legato alla scadenza del contratto di Vincenzo Mataluna. Gli appetiti sono tanti . Di mezzo ci sono anche De Rosa e Lerro, che esprimono l’assessore Salvatore Magliocca, fratello di Pino […]

    Nella foto Mataluna, Lerro e Pascarella

     

    Al di là delle polemiche fra i due De Lucia e tra i sindaci di Maddaloni e S, Felice uno dei nodi principali è legato alla scadenza del contratto di Vincenzo Mataluna. Gli appetiti sono tanti . Di mezzo ci sono anche De Rosa e Lerro, che esprimono l’assessore Salvatore Magliocca, fratello di Pino Magliocca, uno dal grilletto facile con i sindaci, in carica ai servizi sociali ma senza 328

     

    MADDALONI - Dovrà usare l’estro dell’alchimista la sindaca Rosa De Lucia  per far quadrare gli equilibri al cospetto dei soliti appetiti famelici che, storicamente, soprattutto a Maddaloni si addensano attorno ai quattrini (sempre più pochi) finanziati ai sensi della legge 328, per far funzionare diversi tipi di servizi sociali a vantaggio di disabili, di categorie disagiate, di poveri più o meno in difficoltà, di anziani ecc…

    Sulla 328 c’è il mercato delle cooperative, spesso ispirate dai politici che muovono le leve di ognuno degli ambiti in cui la Regione è suddivisa.

    La De Lucia dovrà affrontare subito il tema della riforma degli ambiti, che ha staccato quello di Maddaloni, comprendente anche S.Felice a Cancello, Arienzo, S.Maria a Vico e Cervino, dall’area di Marcianise, che diventa ambito autonomo. Un passaggio tecnicamente complicato che finisce, gioco forza, per consolidare la figura di Vincenzo Mataluna, già assessore comunale a Maddaloni, già consigliere proivinciale, da anni al timone del super ambito della 328.

    Mataluna è competente della materia. E’ uno tra i più competente. Gli appetiti, come dicevamo, sono tanti. Non a caso la sindaca ha voluto trattenere per se la delega alla 328, non associandola, caso più unico che rara, a quella dei servizi sociali di cui è titolare Salvatore Magliocca, fratello del rinomato mangiasindaci Giuseppe Magliocca.

    Grande appetito ce l’hanno De Rosa e Lerro, che, in questi anni, si sono fatti una posizione, politicamente parlando naturalmente, ma anche la capogruppo del Pdl guarda la 328 come una tentazione ammaliatrice. E questa è pure una soddisfazione, dato che l’ammaliata è la giunonica e sempre in tiro Giusi Pascarella, come detto capogruppo Pdl. A Vincenzo Mataluna il contratto scadrà tra poco, ma sarà un po’ difficile farlo fuori, perché si rischierebbe di consegnare l’ambito al caos, anche perché Mataluna vanta solidissimi rapporti negli altri comuni, a partire da quello di S.Maria a Vico, dove è pappa e ciccia con l’assessore Iaia. E’ anche S.F. a Cancello dove i rapporti con il sindaco De Lucia sono stati sempre ottimi.  Un dato che torna buono proprio in questi giorni in cui i due sindaci De Lucia stanno incrociando il ferro, litigando di brutto proprio sui nuovi effetti dell’ambito 328.

    Vicenda, sicuramente, da seguire.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 29 agosto 2013 ALLE ORE 16:47