Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Ad
    Ad

    MADDALONI – Pensate un po’, il Comune chiede a migliaia di cittadini l’ICI del 2008. Proteste e avvocati già in azione


              Ne da notizia in un comunicato stampa, che pubblichiamo in calce all’articolo, il Pd locale       MADDALONI – La sgangherata macchina amministrativa del comune di Maddaloni, che ha prodotto, insieme alle spese dissennate che sono state realizzate dalle amministrazioni comunali da Franco Lombardi in poi, un rovinoso dissesto […]

     

     

     

     

     

    Ne da notizia in un comunicato stampa, che pubblichiamo in calce all’articolo, il Pd locale

     

     

     

    MADDALONI – La sgangherata macchina amministrativa del comune di Maddaloni, che ha prodotto, insieme alle spese dissennate che sono state realizzate dalle amministrazioni comunali da Franco Lombardi in poi, un rovinoso dissesto finanziario, produce, ogni tanto, qualche colpo di coda estemporaneo, così, giusto per far incazzare ancor di più i cittadini, già provato da una città caotica, cadente e con un livello di servizi degni del quinto mondo.

    L’ultima novità è rappresentata dalla raffica di cartelle esattoriali arrivate a decine e decine di famiglie maddalonesi, nelle quali l’azienda che gestisce il recupero coattivo, per conto del Comune contesta pagamenti mancati e parziali, relativi, pensate un po’, all’Ici sulla prima casa, che per intanto, è stata abolita dal governo Berlusconi, rimessa sotto le mentite spoglie dell’Imu dal governo Monti, riabolita dal governo letta, che adesso la vuol far rientrare dalla finestra con il nome di Tise.

    E invece a Maddaloni vanno ancora appresso a presunte imposte non pagate negli anni 2008, 2009 e 2010.

    Naturalmente sono tantissimi i cittadini in subbuglio, che ritengono di non dover pagare nulla, e che hanno preso d’assalto, come ci informa una nota del Pd locale, a firma di Francesco Costantino, patronati, commercialisti e avvocati.

    Nella nota, che pubblichiamo integralmente qui sotto, Il Pd si propone di essere interlocutore privilegiato di tutti coloro che avranno necessità di far valere le proprie ragioni anche in sede di consiglio comunale.

     

    G.G.

     

     DI SEGUITO LA NOTA STAMPA A FIRMA DI FRANCESCO COSTANTINO DEL PD MADDALONESE:

     

    Da alcuni giorni i cittadini stanno ricevendo dal Comune di Maddaloni tramite una societa’  di impresa di gestione esattoriale, un avviso di accertamento per omessa e parziale versamento per l’imposta comunale sugli immobili per l’anno 2008, 2009 e 2010.

    Vista la delibera del consiglio comunale n. 21 del 4 luglio 2008,  n. 20 del 2 luglio 2009, n. 25 del 30 luglio 2010  viene constatata una violazione tributaria di omesso o parziale versamento, per alcune unità immobiliare adibita ad abitazione principale, anche per  le abitazioni concesse in uso gratuito ai parenti, linea diretta o collaterale (entro il terzo grado)

    Tale accertamento,  ha suscitato allarmismo tra i cittadini, che stanno concentrando ai partiti politici , ai patronati,  studi  commercialisti e ingegneri ,  brontolii per le relate di notifiche ricevute e conseguenti addebiti di sanzioni amministrative.

    Il Partito Democratico facendo proprie le istanze ricevute dai cittadini, cercherà di fare luce sulla questione.

     

    Francesco COSTANTINO PD Maddaloni

     




    PUBBLICATO IL: 26 ottobre 2013 ALLE ORE 17:49