Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – La De Lucia, che fa la “comunista” con i tributi, diventa liberista al mercato ortofrutticolo e fa un maxi appalto per la sua gestione


          E’ stata riesumata dopo che il commissario l’aveva sospesa, in base a dubbi di legittimità avanzati in pareri legali pro veritate       MADDALONI – Non c’è che dire, la coerenza abita nel palazzo comunale di Maddaloni: una decina di giorni fa, il sindaco Rosa De Lucia ci ha raccontato che […]

    Da sinistra: D’Alonzo e Vigliotta

     

     

     

    E’ stata riesumata dopo che il commissario l’aveva sospesa, in base a dubbi di legittimità avanzati in pareri legali pro veritate

     

     

     

    MADDALONI – Non c’è che dire, la coerenza abita nel palazzo comunale di Maddaloni: una decina di giorni fa, il sindaco Rosa De Lucia ci ha raccontato che era cosa buona e giusta revocare l’esternalizzazione dei tributi alla Iap, in modo che i potentissimi e organizzatissimi uffici del Comune di Maddaloni provvedessero direttamente alla riscossione e, nelle more di questa loro riorganizzazione, chi per anni e anni ha evaso le tasse comunali poteva continuare a farla franca.

    Ieri, invece, a quanto pare, è stata aggiudicata la gara per l’esternalizzazione della gestione del mercato ortofrutticolo, dei suoi parcheggi e dei suoi servizi. In questo caso, l’esternalizzazione e la privatizzazione vanno bene. E neanche si può dire che la prima cittadina di Maddaloni abbia dovuto spedire un pacchetto già confezionato, perchè se è vero che il suo predecessore Antonio Cerreto, di cui Rosa De Lucia è stato super assessore ai Lavori Pubblici, aveva messo in cantiere questa esternalizzazione, è anche vero che in base ad un paio di autorevoli pareri legali di avvocati amministrativisti, il bando era stato congelato dal commissario prefettizio.

    Insomma, il sindaco De Lucia ci ha messo il sentimento. Gareggiavano in due: la Csi, nota azienda di servizi di Pignataro Maggiore, che già gestisce i parcheggi, e che fa capo a D’Alonzo, ex assessore pignatarese grande amico dell’ex sindaco Magliocca, e una impresa di Marcianise, vicina a Giancarlo Vigliotta, a sua volta vicinissimo al sindaco De Lucia e che è anche l’uomo che tentò di applicare alla politica polveriniana un sistema matematico, passando ma “Maddaloni Più” a “Maddaloni Per”, facendoci però mancare, come capita con le grandi incompiute dell’arte, i definitivi approdi in “Maddaloni Diviso” e “Maddaloni Meno”.

     

    PUBBLICATO IL: 23 gennaio 2014 ALLE ORE 13:30