Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI ALLE ELEZIONI/ Gaetano Esposito: “Se perdo non farò il consigliere comunale”.


      Il candidato del Pd ribadisce l’elemento definitivo della scelta ricaduta su di lui e allontana le ultime ipotesi a cui stava lavorando Enzo Correra di un accordo con l’Udc per un terzo nome MADDALONI – Gaetano Esposito sventa anche l’ultimo tentativo di far saltare la sua candidatura a sindaco, consumato sull’asse Pd Udc e […]

    Nella foto Esposito e Correra

     

    Il candidato del Pd ribadisce l’elemento definitivo della scelta ricaduta su di lui e allontana le ultime ipotesi a cui stava lavorando Enzo Correra di un accordo con l’Udc per un terzo nome

    MADDALONI – Gaetano Esposito sventa anche l’ultimo tentativo di far saltare la sua candidatura a sindaco, consumato sull’asse Pd Udc e di cui abbiamo scritto stamattina, domenica. In una sua nota che pubblichiamo integralmente qui sotto parla di scelta definitiva. La cosa più interessante però è relativa alla garanzia è che già da adesso da che nel caso in cui non riuscisse ad diventare sindaco, non entrerebbe in consiglio comunale.

    Questo, ovviamente per creare maggiori stimoli per candidature importanti all’interno della lista del Pd e della sua coalizione.

     

    QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA NOTA

     

    COMUNICATO STAMPA- Gaetano Esposito è la proposta che il Partito Democratico offrirà alla Città ed alle forze politiche per la prossima consultazione amministrativa. Tale decisione è stata assunta, in modo definitivo, all’esito dei lavori del coordinamento cittadino che ha visto impegnati i dirigenti del circolo in un serrato confronto, nei giorni scorsi, anche con la partecipazione del segretario provinciale Ludovico Feole.

    I Democratici ritengono la candidatura del proprio segretario politico un’opportunità per dar vita a quel progetto di cambiamento e di buon governo di cui la Città ha bisogno. Un rigoroso risanamento finanziario, una puntuale ed innovativa politica ambientale, un nuovo e sostenibile modello di sviluppo, politiche sociali capaci di rispondere alle condizioni di forte disagio di molte famiglie, una Città al servizio dei giovani e delle loro attese sono solo alcuni dei punti intorno ai quali costruire una seria e credibile piattaforma da sottoporre al giudizio degli elettori e su cui ricercare la più ampia condivisione con le altre soggettività politiche di segno riformista. A tal proposito, va registrata l’adesione alla candidatura di Esposito, già annunciata da tempo, del movimento “Civitas è” ed il significativo e positivo giudizio manifestato da “Sinistra Ecologia e Libertà” e dal movimento civico “Sviluppo e Lavoro”. Con queste forze e con le altre che hanno espresso una positiva volontà di dialogo, proseguirà il confronto, per mettere a punto una coalizione larga e coesa che possa proporsi come reale alternativa al centrodestra ed ai quei movimenti che hanno già dato prova di cattiva gestione della cosa pubblica.

    Gaetano Esposito accoglie la sfida, sicuro della forza di un collettivo e di un progetto politico costruito in anni di studio, lavoro e programmazione, annunciando la propria disponibilità a non entrare nel gruppo consiliare qualora il PD non dovesse riuscire a raggiungere l’obiettivo prefissato.

    PUBBLICATO IL: 21 aprile 2013 ALLE ORE 18:44