Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI ALLE ELEZIONI / Arcangelo Correra ultimo giapponese nella giungla. Desidera di fare il candidato sindaco, ma nessuno lo vuole


      Ha addirittura chiesto di portare il caso Maddaloni in direzione provinciale, ma direzione cittadina del Pd, convocata per lunedì alle 19.30 potrebbe dare il via libera alla “soluzione istituzionale” che proietterebbe il segretario Gaetano Esposito verso la candidatura per la fascia tricolore   MADDALONI – Il Pd di Maddaloni è un partito afflitto da molte […]

    Nelle foto, da sinistra, Arcangelo Correra e Gaetano Esposito

     

    Ha addirittura chiesto di portare il caso Maddaloni in direzione provinciale, ma direzione cittadina del Pd, convocata per lunedì alle 19.30 potrebbe dare il via libera alla “soluzione istituzionale” che proietterebbe il segretario Gaetano Esposito verso la candidatura per la fascia tricolore

     

    MADDALONI – Il Pd di Maddaloni è un partito afflitto da molte divisioni, ma capita che un episodio o anche una persona possa contribuire al superamento delle divergenze.

    Oggi, paradossalmente, Arcangelo Correra, l’uomo che non vuole accettare la sintesi attorno al nome del segretario cittadino Gaetano Esposito, finisce per diventare suo malgrado un fattore di aggregazione.

    Dunque Arcangelo Correra mette d’accordo tutti. Mette d’accordo Pezzullo, mette d’accordo Alessandro Sforza, mette d’accordo tutti gli altri pretendenti alla candidatura a sindaco. Tutti, fuorchè lui. Tutti, fuorché Arcangelo Correra che diventa elemento inviso proprio per l’estremo vigore, per la determinazione con cui si autopropone e con cui propone elezioni Primarie, che nessuno nel Pd maddalonese vuole sul serio.

    Con ogni probabilità Arcangelo Correra non accetterà neppure l’esito della direzione cittadina, convocata per lunedì sera 18 marzo alle 19.30.

    Correra chiede, addirittura, che il caso Maddaloni approdi in direzione provinciale. Ma di fronte ad una unanime disponibilità a sostenere l’opzione, diciamo così, istituzionale di Gaetano Esposito, sarà pressoché impossibile che la direzione provinciale possa ribaltare un deliberato, appunto, unanime della direzione cittadina.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 15 marzo 2013 ALLE ORE 18:41