Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    L’intervista esclusiva / Mondragone – Il “verbo” landolfiano coniugato da Piazza: “Voteremo a favore di Marquez, ma qualche errore di inesperienza vi è stato”


        Le dichiarazioni a Casertace di uno dei consiglieri comunali più vicini all’ex ministro Mondragone - E’ sicuramente velleitario il pensiero di chi ha ritenuto che l’ala landolfiana della maggioranza potesse operare uno strappo tanto forte al punto da mettere in discussione la poltrona e la funzione del presidente del Consiglio comunale, Pasquale Marquez. […]

     

    Nelle foto, da sinistra, il consigliere Pdl Giuseppe Piazza e il presidente del Consiglio, Pasquale Marquez

     

    Le dichiarazioni a Casertace di uno dei consiglieri comunali più vicini all’ex ministro

    Mondragone - E’ sicuramente velleitario il pensiero di chi ha ritenuto che l’ala landolfiana della maggioranza potesse operare uno strappo tanto forte al punto da mettere in discussione la poltrona e la funzione del presidente del Consiglio comunale, Pasquale Marquez. Soprattutto in questi tempi perigliosi, Mario Landolfi non può permettersi di tenere troppi fronti aperti.

    Il suo focus è su Roma e sulle prossime candidature alle elezioni politiche, rispetto alle quali le garanzie non sono più indiscustibili e indiscusse, come erano un tempo, neppure per il gota del Pdl, di cui Landolfi, in considerazione del suo passato recente, che lo ha visto anche svolgere l’incarico di ministro, sicuramente fa parte.

    Dunque, a Mondragone non ci saranno scossoni, fino ai giorni immediatamente successivi alle prossime elezioni politiche.

    Quella che è la posizione di Landolfi, si riassume in maniera simmetrica nel pensiero Giuseppe Piazza, uno dei consiglieri comunali più vicini al deputato. Piazza sgombera immediatamente il campo da ogni dubbio e dice forte e chiaro che lui voterà contro la mozione di sfiducia individuale, presentata dalle opposizioni contro Marquez.

    Ma se da un lato Piazza associa, con ortodossia, il suo voto a quello del resto della maggioranza, dall’altro lato definisce la posizione sua e del gruppo landolfiano di tratti originali e identitari. Per cui, Marquez va difeso, ma non acriticamente. Nel senso che vanno sottolineate certe carenze che si sono registrate nella gestione del Consiglio comunale in questi primi mesi dell’amministrazione Schiappa.

    Indubbiamente – spiega Piazza a Casertace – qualche sfasatura si è registrata. E, tutto sommato, su qualche rilievo la minoranza non ha proprio tutti i torti. Ma ritengo che si tratta di peccati veniali, legati alla fase di rodaggio e ad una normale attività di adattamento ad un ruolo delicato, come quello di presidente del Consiglio comunale. Insomma – conclude Piazza -, cose superabili, con il crescere dell’esperienza“.

    Gianl. Guarino

    Max Ive

    PUBBLICATO IL: 2 novembre 2012 ALLE ORE 17:10