Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Le primarie farsa del PD. Al Pco degli Aranci seggio fermo per 2 ore perchè mancano i moduli di registrazione. A Sessa, Oliviero decide che si registra solo in un seggio su 5


      Da sinistra Gennaro Oliviero e Cusano Regole ballerine e flessibili che sottraggono credibilità e consistenza democratica. Ci andranno pure tre milioni a votare ma queste cose rendono il PD un partito esattamente come gli altri. Ore 11.02 – Caserta – Giovanni Cusano è una simpaticissima persona, ma affidargli l’organizzazione delle elezioni primarie del PD […]

     

    Da sinistra Gennaro Oliviero e Cusano

    Regole ballerine e flessibili che sottraggono credibilità e consistenza democratica. Ci andranno pure tre milioni a votare ma queste cose rendono il PD un partito esattamente come gli altri.

    Ore 11.02 – Caserta – Giovanni Cusano è una simpaticissima persona, ma affidargli l’organizzazione delle elezioni primarie del PD è stato un atto, diciamo così,ardimentoso, se non luciferinamente cinico. Di quello che è capitato nelle settimane scorse,nella preparazione del voto di oggi abbiamo scritto e commentato a profusione. Dunque, per noi e per chi ci legge , non rappresenta certo una sorpresa quello che si sta verificando già in queste ore.

    Sentite qua: nella sezione elettorale di pco degli Aranci , presieduta da Giovanna Abbate, sostenitrice di Bersani , le operazioni a quest’ora 10:45 non sono ancora iniziate o iniziate da pochissimo. Questo perchè mancano i moduli per consentire quella che è la cosa più importante per garantire un straccio di regolarità a queste primarie, cioè i moduli che permettono a quelli che si recano al seggio di registrarsi e contestualmente, pagare i 2 euro e votare.

    La Abbate ha aspettato questi moduli dalla segreteria organizzativa del PD, di cui il responsabile è l’ottimo e già citato Cusano . Ha aspettato a lungo e questo ha causato ua riduzione sostanziosa  e  sostanziale del tempo di apertura del seggio del Pco degli Arnanci.

    Trasferiamoci in un’altra repubblica: quella di Sessa Aurunca . Qui Gennaro Oliviero che ha fatto pre registrare 2500 persone, la maggior parte delle quali non transitate nemmeno di striscio nel seggio elettorale, ha deciso che la registrazione si può fare solo in uno dei 5 seggi . In poche parole negli altri 4 votano solo i 2500 blindati nella pre registrazione e quelli che accettano l’idea di andarsi a registrare in un posto e di andare in un altro , magari spostandosi anche di diversi KM .Va da sè che i voti blindati per Bersani da Oliviero sono tutti allinieti e coperti, quelli più free e decisamente meno cammellati di Renzi , vengono fiaccati da queste ostacoli artificiosamente frapposti. Dunque a Caserta l’assenza dei moduli di registrazione ferma un seggio per due ore, perchè viene considerato nel luogo in cui Renzi dovrebbe prendere più voti, un elemento ostativo nel funzionamento del seggio stesso, mentre a Sessa Aurunca , viene istituzionalizzato un concetto esattamente contrario , cioè l’ impossibilità di registrarsi e votare allo stesso posto.

    Il PD si candida a governare l’Italia, ma un partito del genere non può che governare la solita Italietta.

    Vi sembra serio quello che sta capitando?

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 25 novembre 2012 ALLE ORE 16:41