Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    PARLAMENTARIE PD – LITORALE – Annunciamo la morte della sinistra e proclamiamo la risurrezione della Dc, Abbate sfiduciato


    Gli ex compagni di CASTEL VOLTURNO E MONDRAGONE si riscoprono per un giorno democristiani. Vincono la Esposito e Graziano. Picerno ok. L’ex segretario si ricorderà di Cennami e dei Ds castellani CASTEL VOLTURNO / MONDRAGONE – Leggendo i dati riguardanti i consensi delle Parlamentarie Pd di Castel Volturno e Mondragone,  ottenuti dai rispettivi candidati, si […]

    Nelle foto, da sinistra, Lucia Esposito, Stefano Graziano, Pina Picierno e Dario Abbate

    Gli ex compagni di CASTEL VOLTURNO E MONDRAGONE si riscoprono per un giorno democristiani. Vincono la Esposito e Graziano. Picerno ok. L’ex segretario si ricorderà di Cennami e dei Ds castellani

    CASTEL VOLTURNO / MONDRAGONE – Leggendo i dati riguardanti i consensi delle Parlamentarie Pd di Castel Volturno e Mondragone,  ottenuti dai rispettivi candidati, si comprende benissimo che sul litorale l’ex segretario del Pd, Dario Abbate (esponente politico di estrazione Ds) è stato surclassato dai “politici acquisiti” della sinistra casertana.

    A Mondragone, mentre l’ex leader del Pd provinciale ha incassato appena 20 consensi rispetto all’asse Graziano-Picierno che ha ottenuto, grazie all’appoggio e al sostegno pieno dell’ex sindaco Achille Cennami, circa 300 voti, (Graziano 346 e Picierno 237), a Castel Volturno il bersaniano di Marcianise, Abbate, ha conquistato solamente 35 consensi.

    Quelli del Pd di Castel Volturno, rispetto ai conlitoranei mondragonesi, hanno preferito votare in massa per Lucia Esposito che ha ottenuto in loco 139 consensi, staccando Graziano giunto a quota 127 voti. La stessa Esposito ha ottenuto un risultato lusinghiero anche, nella cittadina mondragonese dove con i suoi 178 consensi è riuscita a classificarsi terza, alle spalle dell’asse Picierno-Graziano.

    In poche parole l’eredità politica dei Ds, in seno al Pd, è stata letteralmente cancellata, se non annullata da una concentrazione di consensi a favore di politici che fino a qualche tempo fa vestivano i colori della Democrazia Cristiana casertana (CLICCA QUI PER LEGGERE LA BIOGRAFIA DI LUCIA ESPOSITO).

    Il caso Graziano sul litorale, inoltre, va caratterizzato anche per un altro aspetto: il deputato uscente è membro della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti. Guarda un pò? Graziano è cascato, come il cacio sui maccheroni, sul litorale Domizio, terra di speculazioni edilizie, ma soprattutto di discariche, cave laghetti, sversamenti illeciti di rifiuti ed altro. ( Vedi i casi di Bortolotto, Cantarella, Regi Lagni… cave di sabbia).  In tale frangente ha funzionato, quindi, anche il supporto delle associazioni locali che da qualche anno si sono mobilitare proprio sul fronte ambientale.

    Quali scenari politici futuri ci saranno in loco? Lucia Esposito, sicuramente sarà eletta, gli altri, per il momento sono ancora in forse. Abbate sicuramente si ricorderà, dei suoi ex amici di sinistra, castellani e mondragonesi, divenuti “centristi”.

    Massimiliano Ive

     

    PUBBLICATO IL: 30 dicembre 2012 ALLE ORE 13:57