Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    INDUSTRIA: FRANCOLISE nel piano regolatore consortile ASI


    COMUNICATO STAMPA.

    Nella foto il logo di SOSteniamo francolise

    Nella foto il logo di SOSteniamo francolise

    Con le proposte per gli insediamenti industriali continua il lavoro della Fabbrica del Programma del  gruppo civico di SOSteniamo Francolise per rimettere cosi al centro del dibattito politico la necessità di pensare ad un progetto  fatto di idee e non solo di persone.  Un mezzo per rovesciare con forza l’attuale tavolo politico guardare al rinnovamento per sommare le persone o gruppi politici, che amano Francolise e credono nel cambiamento.

    La posizione geografica, con il territorio tagliato da quell’importante asse del trasporto su gomma costituito dalla statale Appia, e la presenza dello storico polo manifatturiero del tabacco, rendono Francolise centro a decisa vocazione industriale.

    Ciononostante non si è fino ad oggi avverata la previsione, insistente negli ultimi 40 anni, di una potente espansione di settore, e al contrario si è assistito al progressivo declino della tenuta produttiva locale. Se pur con qualche e positiva eccezione ma comunque in controtendenza con altri territori limitrofi  alla statale Appia.

    Sosteniamo Francolise investirà la sua azione amministrativa su un vero e proprio nuovo rilancio dell’industria del territorio. Lo farà in modo diretto, puntando alla nascita di un agglomerato gestito direttamente dal Consorzio ASI, nella redigenda variante del piano regolatore del quale (variante che si sta approntando in questi mesi ai sensi della Legge Regionale n.4 del 15/03/2011)  potranno e dovranno essere inserite nuove superfici del nostro territorio.

    Con questo obiettivo verranno da subito avviati contatti con la “Governance ASI”, al fine di mettere a disposizione aree idonee agli insediamenti produttivi, trattando la possibile nascita di un nuovo e importante distretto industriale nelle zone attraversate e assistite dalla consolare.

    PUBBLICATO IL: 3 aprile 2014 ALLE ORE 16:38