Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL VIDEO – LA CONVENTION UDC 3 / Tutto nuovo fuorché la marchetta. E il giornale del suocero di Pier posato su ogni poltrona.


    Per restare in famiglia o raccomandare qualche sana lettura: le sedie, nella sala della convnetion Udc, erano piene zeppe del giornale stampato da Caltagirone. Alla maniera di Don Peppone e Camillo, usciti dalla penna di Guareschi. Al Crowne Plaza si respirava profumo di «nuovo», non di naftalina: quella riposta nell’armadio per conservare meglio il loden. […]

    Per restare in famiglia o raccomandare qualche sana lettura: le sedie, nella sala della convnetion Udc, erano piene zeppe del giornale stampato da Caltagirone. Alla maniera di Don Peppone e Camillo, usciti dalla penna di Guareschi.

    Al Crowne Plaza si respirava profumo di «nuovo», non di naftalina: quella riposta nell’armadio per conservare meglio il loden. Una convention che non aveva il sapore della solita messinscena di politique politicienne, di pratica autoreferenziale.

    Anche se, un retrogusto un po’ vintage, s’è sentito: su tutte le sedie in sala era posato il giornale del suocero di Pier. Forse per raccomandare qualche sana lettura. O l’immancabile marchetta.
    Un po’ come ai tempi di Don Peppone e Camillo, protagonisti di un’Italia nella quale il «giornale di partito» sulle tavole, e non solo, non mancava mai.

    Una nota stonata. Chapeau.

    g.v.

    PUBBLICATO IL: 1 dicembre 2012 ALLE ORE 21:27