Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Il Pd di Caserta come “Oggi le Comiche”: Gennaro Falco scappa dal partito con i documenti, su ordine di Nicola Caputo, Carlo Marino e Pina Picierno


            Scene sempre più esilaranti in via Maielli con l’irresistibile coppia Cusano-Falco, che è la gemma più bella nata dalla impollinazione di caputo nei confronti dell’ex assessore ai Lavori Pubblici di Forza Italia IN CALCE ALL’ARTICOLO IL COMUNICATO STAMPA ODIERNO DI RAFFAELE VITALE, CHE RESPINGE OGNI IPOTESI DI RINVIO DEL CONGRESSO   […]

    Nelle foto, da sinistra, Nicola caputo, Pina Picierno e Gennaro Falco

     

     

     

     

    Scene sempre più esilaranti in via Maielli con l’irresistibile coppia Cusano-Falco, che è la gemma più bella nata dalla impollinazione di caputo nei confronti dell’ex assessore ai Lavori Pubblici di Forza Italia

    IN CALCE ALL’ARTICOLO IL COMUNICATO STAMPA ODIERNO DI RAFFAELE VITALE, CHE RESPINGE OGNI IPOTESI DI RINVIO DEL CONGRESSO

     

     

     

    CASERTA – Nella tradizione cinematografica americana, un posto di rilievo hanno le parodie di famosi film, rimasti nella storia come kolossal o comunque come pietre miliari di genere. Non stiamo qui a ricordare i titoli, ma abbiamo inaugurato il nostro articolo di oggi sul Pd con un cazzeggio allo stato puro, perchè questa è la narrazione che merita ciò che sta capitando in questi giorni dalle parti di via Maielli.

    Il grande maestro Woody Allen spopolò nei cinema di tutto il mondo con il suo “Prendi i soldi e scappa”. Casertace è in grado di annunciare che l’amico Aurelio de Laurentiis ha accettato di produrre, come prossima pellicola del Natale 2014, il film, ambientato nel Pd casertano, “Prendi le tessere e scappa”. Al posto di quel piantagrane di Christian De Sica, che da anni rompe le scatole al presidente del Napoli, sarà scritturata la nuova coppia comica della politica casertana: Giovanni Cusano e Gennaro Falco, dotato anche di una voce baritonale che può tornare sempre utile.

    La storia della comicità mondiale deve, dunque, ringraziare carlo marino e Nicola Caputo, i quali, alleandosi, hanno messo insieme questi due irresistibili mattatori.

    Ieri sera hanno girato una scena epica, in cui Cusano ha fatto da spalla a Falco, il quale ha realizzato il sequel del primo film che abbiamo raccontato domenica mattina. I famosi documenti, riposti in un armadietto diverso da quello della commissione interna per il tesseramento, sono scomparsi. Pare che l’ottimo Falco sia letteralmente sgusciato via da via Maielli portandoli con sè. D’altronde, un partito che è riuscito alle ultime primarie a far scomparire una intera urna elettorale a Sant’Arpino, inficiando il risultato di quella consultazione, può fare questo ed altro.

    Marino, Caputo e la Picierno hanno capito che domenica prossima il congresso lo perderanno, e stanno facendo di tutto, e anche di più, per cercare di bloccarlo.

    Ovviamente utilizzano i mezzi tipici della loro cultura politica, trovando una sublimazione totale degli stessi nell’opera di Giovanni Cusano o di Gennaro Falco.

    Questo è un partito da bonificare dalle fondamenta, anche perchè dall’altra parte non è che a situazione sia granchè edificante, visto che, se non fosse stato per Casertace, ieri il Pd del capoluogo avrebbe fornito il contributo decisivo al mega accordo tra Del Gaudio, Polverino, Peppe Greco e l’ingegnere Penzi per i 300 appartamenti di via Falcone.

    Raffaele Vitale è atteso da un compito di ciclopica difficoltà.

    Vediamo quel che saprà fare.

     

     

    Gianluigi Guarino 

     

     

    PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE LA NOTA STAMPA DI RAFFAELE VITALE:

    E’ in atto un grave attentato al percorso democratico per il Congresso provinciale. Nessuno ha autorizzato alcuno slittamento della data congressuale né ci sono stati incontri in tal senso: il congresso del Partito democratico casertano deve esserci nella data regolarmente stabilita del 27 Ottobre prossimo.

    Ogni decisione contraria, ogni ipotesi alternativa costituisce il tentativo maldestra di una classe dirigente vecchia e logorata che non si rassegna alla ventata di novità che sta caratterizzando la mia candidatura che nasce dalla base, dai giovani, dalla parte sana del Partito che non vuole gestione da salotto.

    Chiediamo a gran voce il rispetto delle regole da qualcuno violate volontariamente, dolosamente e a questo punto dobbiamo dire in modo premeditato. Non ci togliete la possibilità di manifestare il nostro dissenso ai giochi di potere: il 27 Ottobre si deve eleggere il nuovo segretario del Pd Caserta.

    Smentisco che ci sia stato un incontro tra le parti per rinviare il congresso come furbescamente afferma un quotidiano on line. Il miglior modo per celebrare il congresso è lavorare assieme e senza soste per colmare i vuoti organizzativi determinati da un gestione unilaterale e inefficiente della Commissione provinciale per il congresso da parte del coordinatore. Questo è ciò che faranno i nostri rappresentanti nella commissione. 

    La Commissione di garanzia aveva ed ha il compito di garantire il rispetto delle regole non di calpestarle come qualcuno tenta di fare oggi.

     

    A chi mi avversa in questo momento pensando di riuscire ad evitare una sconfitta, rivolgo il mio appello alla serietà: dal 28 Ottobre avremo un partito nuovo di cui sarete parte integrante senza spaccature nè divisioni. Lavoriamo assieme per un partito che torna al servizio dei cittadini.

     

    Raffaele Vitale, candidato alla segreteria provinciale del Pd

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 22 ottobre 2013 ALLE ORE 11:49