Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Giuliano salva la poltrona di Garofalo. Per l’assessorato al Pdl, disponibile solo la delega al Bilancio


      Dopo il documento dei sei consiglieri provinciali, oggi giornata concitata con un incontro con il presidente della Provincia in mattinata e una riunione di tutto il gruppo, nel pomeriggio. CASERTA - Quello scritto dai sei consiglieri provinciali del Pdl l’altro giorno, era un documento di sfiducia al capogruppo Garofalo. Il concetto non veniva esplicitato […]

    Nelle foto, da sinistra, Nicola Garofalo, Antonio Magliulo e Francesco Zaccariello

     

    Dopo il documento dei sei consiglieri provinciali, oggi giornata concitata con un incontro con il presidente della Provincia in mattinata e una riunione di tutto il gruppo, nel pomeriggio.

    CASERTA - Quello scritto dai sei consiglieri provinciali del Pdl l’altro giorno, era un documento di sfiducia al capogruppo Garofalo. Il concetto non veniva esplicitato ma era fin troppo chiaro che il rapporto esclusivo della triade Garofalo, Zaccariello, Magliulo, che fanno rapporto e danno conto solo a Pasquale Giuliano non va più bene alla maggior parte dei consiglieri provinciali. Oggi pomeriggio, lunedì, proprio Pasquale Giuliano ha convocato tutti i consiglieri provinciali, anche i tre (Garofalo, Magliulo ed Elia Barbato) che il documento non hanno firmato.

    Il problema Garofalo, relativamente al metodo scarsamente collegiale con cui il capogruppo esplicherebbe la sua funzione, è stato posto senza mezzi termini. E Garofalo, naturalmente è stato salvato da Giuliano che gli ha chiesto di rimanere al suo posto.

    In mattinata, sempre la solita triade, formata dal coordinatore provinciale, dal capogruppo e da Magliulo si era recata da Zinzi per cercare di ottenere finalmente la nomina del quarto assessore in quota Pdl. L’idea che questo potesse placare la protesta dei sei consiglieri era evidente. Zinzi non si è opposto, ma ha detto che l’unica delega disponibile è quella al Bilancio, che però non è gradita al Pdl.

    In definitiva Garofalo resta al suo posto, i sei consiglieri hanno che gli incontri con Zinzi avvengano in delegazione. Ma il clima è teso, anche in previsione del Bilancio dove una parte dei consiglieri del Pdl potrebbe essere tentata di presentare una lista di spese realizzate dalla Provincia e che rappresenterebbero, sempre secondo questi consiglieri, forme di deprecabile spreco.

    L’anticamera di un’uscita dalla maggioranza?

    Staremo a vedere.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 15 aprile 2013 ALLE ORE 22:05