Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – Fare per Maddaloni: Barletta e Ferraro coordinatore e vice. Antonio Cerreto guarda ad Azzurro Libertà elegge il suo coordinatore. Azzurro libertà nasce tra le prime difficoltà


    Grandi movimenti nella politica maddalonese dopo le elezioni.   MADDALONI - Dopo la campagna elettorale e l’insediamento ufficiale, le liste civiche si “istituzionalizzano” con un proprio coordinatore, un direttivo e uno statuto, altri invece nascono ex novo o quasi. La lista civica Fare Per Maddaloni, lo scorso 2 Luglio, si è riunita per definire le […]

    Nella foto, da sinistra, Antonio Cerreto e Michele Ferraro

    Grandi movimenti nella politica maddalonese dopo le elezioni.

     

    MADDALONI - Dopo la campagna elettorale e l’insediamento ufficiale, le liste civiche si “istituzionalizzano” con un proprio coordinatore, un direttivo e uno statuto, altri invece nascono ex novo o quasi. La lista civica Fare Per Maddaloni, lo scorso 2 Luglio, si è riunita per definire le due cariche principali di coordinatore e vice-coordinatore rispettivamente nelle figure del Giuseppe Barletta e di Michele Ferraro, nei prossimi giorni si sapranno i membri del direttivo. Il nuovo coordinatore Barletta ha dichiarato che Fare per Maddaloni insieme al loro consigliere Filippo Iacobelli garantiranno una costruttiva opposizione senza sconti ma che dimostri partecipazione e ascolto nel pieno interesse della collettività. Dall’altro lato, poi, un ritorno nostalgico, “Qualcuno” propone Azzurro Libertà, primo circolo nella provincia di Caserta, un’associazione vicina a Forza Italia. Per la maggior parte degli aderenti a F.I., il primo amore per il progetto berlusconiano non si scorda mai e come una vecchia fiamma torna a scaldare il cuore e credere che si possa riconquistare. In amore il ritorno di fiamma non ha sempre il lieto fine, magari per la politica è diverso. Questo nuovo sodalizio sembra sia nato anche in virtù delle difficoltà che giorno dopo giorno emergono nel Pdl, “a sua volta mascherato con ex An, simpatizzanti, opportunisti e liberali”, sembrerebbe questa la considerazione dell’attuale Pdl di alcuni aderenti a questa associazione. “Con l’elezione a sindaco di Rosa De Lucia del Pdl l’iter costitutivo di “Azzurra Libertà” è stato praticamente accelerato, essendo venuti meno tutti i principi fondamentali della Pdl locale e di riferimento” altra motivazione alla base della sua nascita. Tuttavia, ci si è precipitati alla cieca potremmo dire; nell’arco di poche ore dall’ufficializzazione della sua costituzione, caratteristica tipica della storia della vita politica berlusconiana, salta fuori un diciamo “vizio di forma”, dal momento che, da un lato, alcune delle persone indicate come aderenti e sostenitori di Azzurro Libertà sembra non ne sapessero nulla, e dall’altro lato, mentre nel primo pomeriggio, l’ex sindaco Antonio Cerreto sembrava essere tra gli ideatori del progetto, ora l’associazione sembra sia restata anche orfana di padre. In conclusione, l’azzurro di questa Libertà si annuvola, fin dai primi attimi di vita.

    Antonietta Sasso

    PUBBLICATO IL: 4 luglio 2013 ALLE ORE 21:14