Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA / Salta l’interpartitico. Esposito Del Rosso e c. furiosi per la mancata convocazione. Ma il tempo stringe


    Biagio Esposito e Antonello Acconcia, alla convention Udc di sabato al Crowne Plaza Ufficialmente il rinvio è giustificato da un impegno istituzionale del sindaco. Ma in realtà le cose stanno diversamente. Acconcia e il Mpa spingono e difficilmente la riunione potrà essere rinviata ad un tempo successivo questa settimana Caserta – Ufficialmente la riunione dei rappresentanti […]

    Biagio Esposito e Antonello Acconcia, alla convention Udc di sabato al Crowne Plaza

    Ufficialmente il rinvio è giustificato da un impegno istituzionale del sindaco. Ma in realtà le cose stanno diversamente. Acconcia e il Mpa spingono e difficilmente la riunione potrà essere rinviata ad un tempo successivo questa settimana

    Caserta – Ufficialmente la riunione dei rappresentanti dei partiti della maggioranza che sostiene l’amministrazione Del Gaudio, da qualche giorno fissata per le 17 di oggi, lunedì, è saltata per un impegno del primo cittadino. In realtà, l’incontro non si svolgerà perché, al momento, Del Gaudio non ha ancra deciso di cosa fare del rapporto con i tre consiglieri comunali indipendenti, Antonello Acconcia, Biagio Esposito e Luigi Del Rosso.

    Un rapporto, che oggi, il sindaco tiene in piedi in maniera molto flebile grazie al canale di collegamento costituito da Antonello Acconcia, con il quale intrattiene relazioni nettamente migliori di quelle quasi inesistenti che ha con Esposito e Del Rosso.

    Come scrivevamo sabato, Del Gaudio dovrà decidere verosimilmente insieme a Polverino, quale prospettiva dare alla sua maggioranza e cioè se accontentare tutti, con un posto in giunta, a partire dal Mpa e arrivando, appunto, agli indipendenti, passando per l’avvicendamento della Ucciero, chiesta dal nuovo Psi o provare a puntellare una maggioranza di dimensioni più piccole, cioè fondata su una ventina di consiglieri comunali, lui compreso.

    Il nervosismo, anche in queste ore, è stato palpabile. Quando hanno saputo della riunione dell’interpartitico, per la quale ha spinto, soprattutto Antony Acconcia del Mpa, gli indipendenti ci sono rimasti male, molto male. Male al punto da aver partecipato tutti alla convention dell’udc, durante la quale hanno fatto letteralmente a gara per farsi fotografe vicino a Zinzi e Casini. Uno scivolamento verso l’Udc di questi tre consiglieri, giunti, non a caso, tutti insieme nella sala congressi del Crowne Plaza, unitamente ad un eventuale accordo romano, tra Bersani e Casini, potrebbe veramente creare condizioni pericolosissime per la tenuta di questa maggioranza.

    Probabilmente, Polverino se n’è accorto e, per questo, ha chiesto time out. Una sospensione che non potrà essere lunghissima, dato che soprattutto il Mpa un chiarimento lo vuole subito e vuole esser messa nero su bianco la posizione del sindaco e del Pdl, rispetto ad una richiesta su cui non hanno intenzione di deflettere: il rimpasto immediato nella giunta comunale.

    Difficilmente, dunque, si potrà andare al di là di questo fine settimana. In caso contrario, il raggiungimento dei numeri legali e la governabilità complessiva dei consigli comunali potrebbero diventare un problema a partire da subito.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 3 dicembre 2012 ALLE ORE 17:23