Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / S. Maria C.V. – Riunione segreta a casa di Andrea Pugliese con Gianpiero Zinzi e Picaro. Si è parlato degli assenti


      La mission, da realizzare immediatamente è quella di compattare tutte le aree, di superare i dissidi con Fabio Monaco e di ricoinvolgere gente come Ferriero, Rienzo e Antonio Russo Santa Maria Capua Vetere – L’invitato più importante era quello che non c’era. Il convitato di pietra. Fabio Monaco, consigliere comunale dell’Udc alla riunione svoltasi l’altra […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Raffaele Picaro, Fabio Monaco e Gaetano Rauso

    La mission, da realizzare immediatamente è quella di compattare tutte le aree, di superare i dissidi con Fabio Monaco e di ricoinvolgere gente come Ferriero, Rienzo e Antonio Russo

    Santa Maria Capua Vetere – L’invitato più importante era quello che non c’era. Il convitato di pietra. Fabio Monaco, consigliere comunale dell’Udc alla riunione svoltasi l’altra sera a casa dell’avvocato Andrea Pugliese non è stato invitato. Ma questo non è avvenuto casualmente. Non per escluderlo dall’architettura sammaritana dell’Udc, ma per provare a costruire le condizioni per un’unità che al momento, di fatto, non esiste.

    Questo, com è naturale che sia, preoccupa un poco Giampiero Zinzi e Raffaele Picaro, i quali ragionano, visti i tempi stretti in funzione della prossima tornata delle elezioni politiche, fissata per il 24 e il 25 febbraio. Giampiero Zinzi vuole un partito unito e lavora per evitare che certe frizioni, come quelle che incidono nei rapporti tra l’altro consigliere comunale zinziano Gaetano Rausoe lo stesso Fabio Monaco finiscano per produrre un riverbero negativo nel raggiungimento dell’obiettivo che Zinzi Junior si è dato: fare il pieno di consensi a Santa Maria Capua Vetere.

    Nelle foto, Antonio Russo, Peppe Ferriero e Pasquale Rienzo

    Di questo, prima che di altro, si è parlato  nella riunione riservata (naturalmente, non per Casertace), svoltasi a casa di Andrea Pugliese, un altro zinziano doc senza, però, grandi consensi elettorali, considerato che il figliolo Gustavo non è che abbia fatto un figurone alle elezioni comunali del 2011.

    Nel salotto di casa Pugliese, erano presenti oltre a Giampiero Zinzi e, naturalmente, ai padroni di casa, anche Raffaele Picaro, Gaetano Rauso, Gaetano Restelli e Goffredo Grasso, quest’ultimo vicinissimo personalmente a Gianpiero Zinzi.

    In realtà, la questione Fabio Monaco, rispetto al quale Rauso ha ancora espresso delle riserve politiche, non è la sola, in considerazione che, a questa riunione, un vero e proprio comitato ristretto, si sono registrate anche altre assenze autorevoli, a partire da quelle di Antonio Russo, Peppe Ferriero e Pasquale Rienzo.

    Insomma, il saggio Picaro ha capito che la compagnia va ricompattata, prima di inaugurare il comitato elettorale che sarà aperto a Santa Maria Capua Vetere, per Gianpiero Zinzi.

    La tessitura è cominciata proprio con questa riunione. Vedremo se il vestito sarà completato. I tempi sono stretti. La manifattura, proprio in relazione ai tempi limitati e soffocanti, non può essere perfetta, ma Zinzi non può permettersi di sbagliare la misura.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 28 dicembre 2012 ALLE ORE 13:01