Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA S.MARIA C.V. – E’ guerra fredda tra il padre del consigliere comunale Ciarmiello e l’imprenditore Cosenza, che oltre che dei lavori, si sarebbe occupato anche del trasloco nel nuovo ufficio tributi


      I due sono stati visti discutere animatamente. Mah! SANTA MARIA CAPUA VETERE – Non si capisce per quale motivo, in quest’ultimo periodo non ci sia un grande feeling tra buoni conoscenti, non diciamo amici, ma buoni conoscenti quali sono Antonio Ciarmiello e quelli dell’impresa Cosenza, storicamente tra le più gratificate attraverso lo strumento degli affidamenti […]

     

    Nella foto Pasquale Ciarmiello e il Comune di Santa Maria Capua Vetere

    I due sono stati visti discutere animatamente. Mah!

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Non si capisce per quale motivo, in quest’ultimo periodo non ci sia un grande feeling tra buoni conoscenti, non diciamo amici, ma buoni conoscenti quali sono Antonio Ciarmiello e quelli dell’impresa Cosenza, storicamente tra le più gratificate attraverso lo strumento degli affidamenti diretti. Pare che i due imprenditori siano stati visti discutere animatamente.

    Di cosa possono mai discutere Ciarmiello e Cosenza? Probabilmente dei lavori di ristrutturazione riguardanti la nuova sede dell’ufficio tributi, che, ovviamente, è stata completata con il trasloco di tutto l’occorrente.

    Come si sa, fino ad ora, il papà del consigliere comunale del Pd ha agito, in pratica, in un regime di monopolio, dato che gli è stato affidato di tutto e di più, quando si è trattato di realizzare dei traslochi, soprattutto in ambito uffici giudiziari.

    In questo caso, l’impresa Cosenza, per la somma di 70mila euro si è occupata, almeno così risulta dalla determina, sia dei lavori di ristrutturazione, che del trasloco.

    Ci domandiamo per la seconda volta: perchè Cosenza e Ciarmiello discutevano così animatamente? Cercheremo di scoprirlo.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 2 settembre 2013 ALLE ORE 16:06