Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA S. MARIA C.V. – Che quintetto a colloquio all’incrocio di via Galatina: il comandante de Rosa, Munno e il dimurian forzista Merola pianificano il futuro della città


        E’ successo stamattina, venerdì. C’erano anche Pasquale Trepiccione e il neo consigliere Bonavolontà S. MARIA C.V. – Un capannello niente male, un crocchio di teste pensanti di indubbia valenza. Tutti insieme appassionatamente, per discutere, probabilmente, del futuro dell area C1 Nord sul versante della mobilità. Difficilmente si può pensare che si sia trattato […]

    Nelle foto da sinistra: Munno, de Rosa e Bonavolontà

     

     

    E’ successo stamattina, venerdì. C’erano anche Pasquale Trepiccione e il neo consigliere Bonavolontà

    S. MARIA C.V. – Un capannello niente male, un crocchio di teste pensanti di indubbia valenza. Tutti insieme appassionatamente, per discutere, probabilmente, del futuro dell area C1 Nord sul versante della mobilità.

    Difficilmente si può pensare che si sia trattato di un incontro casuale, visto che la presenza del comandante dei Vigili urbani Francesco de Rosa rappresenta un chiaro indizio sul fatto che si stesse parlando di un qualcosa di importante. O quantomeno, di importante per i partecipanti alla reunion, andata in scena all’incrocio tra via Galatina e via Consiglio d’Europa. Un altra rotonda? Un cambiamento delle direzioni del traffico? Chi può saperlo. La speranza, per i sammaritani, è che questo fitto colloquio, al quale, oltre a de Rosa hanno partecipato anche l’assessore Carmine Munno, il consigliere comunale Bonavolontà, titolare di un distributore di carburante a pochi metri dal punto d’incontro, l’ottimo Pasquale Petriccione presidente del comitato C1 Nord e revisore dei conti, per volontà del sindaco di Muro, del comune sia servito a mettere in programma qualche intervento utile per i cittadini.

    Tra le altre cose nel circoletto dei discenti era presente anche Michele Merola. Il che da un tocco bipartisan alla riunione. Michele Merola sarebbe, infatti, insieme a Francesco Fabozzi, l’animatore di uno dei club di Forza Italia, nati a Santa Maria Capua Vetere. Qeullo, per intenderci “fomentato” dallo stesso sindaco di Muro, il quale vorrebbe utilizzare Forza Italia come sua stampella ipotetica in una maggioranza, imperniata e monopolizzata dal PD e dai Socialisti di sinistra. Naturalmente, scherzi a parte, la presenza di Merola fa capire chiaramente che le maglie larghe con cui è stato possibile mettere ion piedi i clubs, hanno favorito quella che si configura come una vera appropriazione indebita.

    G. G.

    PUBBLICATO IL: 17 gennaio 2014 ALLE ORE 18:36