Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA S.MARIA C.V Amore, D’Amore, politica e burocrazia: malandrino fu il Tar con i nuovi fidanzati Merola e Troianiello


    Bella questa storiella gemmata dal nostro articolo di ieri, venerdì, sulla riunione dei socialisti, in cui avevamo fatto anche riferimento a un fidanzamento terminato tra la bella e brava funzionaria del comune e il figliolo di Maria Luisa Chirico S.MARIA C.V – Solite istruzioni dell’uso: in quest’articolo parleremo anche di vicende private, collegate, però direttamente […]

    Nella foto Troianiello e Chirico

    Bella questa storiella gemmata dal nostro articolo di ieri, venerdì, sulla riunione dei socialisti, in cui avevamo fatto anche riferimento a un fidanzamento terminato tra la bella e brava funzionaria del comune e il figliolo di Maria Luisa Chirico

    S.MARIA C.V – Solite istruzioni dell’uso: in quest’articolo parleremo anche di vicende private, collegate, però direttamente alla funzione pubblica svolta dagli stessi protagonisti della storia. Per cui, se a qualche ignorante viene in testa, come è successo in passato, di scomodare la legge sulla privacy, si scomodi pure da un qualsiasi garante del mondo civile.

    Passiamo alla vicenda. Ieri, venerdì, parlando della riunione di diversi esponenti socialisti, svoltasi presso lo studio del consigliere comunale Nicola Leone (clicca qui) abbiamo inserito anche un riferimento relativo alla dottoressa Anna Rosa Merola, valente funzionaria del settore finanze del comune di S.Maria C.V, assunta non molto tempo fa all’epoca dell’amministrazione Giudicianni.

    La dottoressa Anna Rosa Merola, in quel periodo era fidanzata con il figliolo della leader carismatica dei socialisti sammaritani Maria Luisa Chirico. Ed ecco il primo fatto di rilievo pubblico: la Chirico, così abbiamo scritto, ora si sente più libera di armare una posizione politica di forte critica e di alternativa a questa amministrazione, dato che, essendo terminato il fidanzamento tra il figliolo e la dottoressa Merola, sono scomparse anche delle remore che potevano sussistere.

    Il fatto nuovo, nuovo fino a un certo punto, perché la vicenda già è un po’ datata, è che alla giovana funzionaria del comune di S.Maria C.V. piace, evidentemente, l’uomo che, direttamente o indirettamente, ha a che fare con la politica. Per cui è scoccata la scintilla con Carlo Troianiello.

    Ora, non sappiamo se questa scintilla è partita prima o dopo la nomina di Troianiello ad assessore proprio alle finanze, ma in tutti i casi il nostro rigore liberale ci fa dire che Troianiello ha sbagliato sia che ricorra il primo, sia che ricorra il secondo. Perchè nel primo caso avrebbe sbagliato ad assorbire la delega alle finanze, un settore in cui lavorava e lavora la sua fidanzata; nel secondo caso, Troianiello avrebbe sbagliato a non procedere immediatamente alla rinuncia della delega alle finanze.

    Fatta la parentesi veniamo alla situazione attuale che, malandrinamente, esprime fatti politici che, in qualche modo, si associano anche alle vicende private della funzionaria pubblica e dell’assessore, che non è più assessore per la nota vicenda del verdetto del Tar.

    Non sappiamo se questo fatto, se la circostanza di un Troianiello uscito dalla giunta in cui, chissà se e quando ritornerà, possa incidere o meno sulla pur legittima ambizione della dottoressa Anna Rosa Merola di prendere il posto dello storico funzionario della Ragioneria del comune di S.Maria C.V. D’Amore, che ha, a sua volta, un cognome intonato a questa vicenda e che presto andrà in pensione.

    Bella sta storia. Sembra la soap Capitol. Ma un Capitol alla buona, “de noi altri”.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 21 settembre 2013 ALLE ORE 17:25