Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / Primarie Pd, guerra strisciante su seggi elettorali e uffici per iscrizioni. Mauro Desiderio: “A Caserta pronti a costituirne almeno 8″


      Numeri esilaranti: nel capoluogo al momento ce ne sono tre, a Marcianise 4. A Sessa Aurunca 3 e Carinola 2. La partita si gioca sull’equiparazione, nel giorno del voto, tra seggi e uffici per le iscrizioni Caserta – Appare piuttosto singolare che nella città di Marcianise che conta la metà dei residenti della città di […]

    Nelle foto, da sinistra, Mauro Desiderio, Pasquale Di Biasio, Dario Abbate e Gennaro Oliviero

     

    Numeri esilaranti: nel capoluogo al momento ce ne sono tre, a Marcianise 4. A Sessa Aurunca 3 e Carinola 2. La partita si gioca sull’equiparazione, nel giorno del voto, tra seggi e uffici per le iscrizioni

    Caserta – Appare piuttosto singolare che nella città di Marcianise che conta la metà dei residenti della città di Caserta, siano previsti 4 uffici elettorali per preregistrazioni e registrazioni a fronte dei 3 previsti nel capoluogo.

    E’ inutile girarci intorno: come nel resto d’Italia, i sostenitori di Bersani puntano a non allargare più di tanto la platea di quelli che andranno a votare. Perchè, più ci si allontana dal fulcro, dal nocciolo dell’establishment più gente non cammellata va a votare, più voti prende Renzi. E allora l’elenco delle sedi degli uffici elettorali, dove ci si può preiscrivere e iscrivere, abilitandosi al ruolo di elettorato attivo per il prossimo 25 novembre, diventa una lettura spassosa. Basta andare sul sito del Pd, schiacciare sulla sezione primarie 2012 (CLICCA QUI E VI CI PORTIAMO NOI) e leggerete cose esilaranti: a fronte dei 3 uffici elettorali del capoluogo, Sessa Aurunca ne ha 3. Nel senso che non arriva a superare il capoluogo, così come succede per Marcianise, ma si arriva alla stessa cifra.

    E poi, udite udite, Carinola ne ha 2, esattamente quante ne ha Aversa. Insomma, si ha la sensazione che si voglia rendere più semplice l’accesso al voto nei luoghi in cui i bersaniani sono più attrezzati. A Marcianise dove Abbate e Fecondo devono mostrare i muscoli in vista delle loro candidature alle elezioni politiche e alle elezioni comunali, e a Carinola dove un gasatissimo Di Biasio ha intenzione di fare il fenomeno, sperando pure lui di essere scelto tra i candidati alle politiche. Ugualmente i tre uffici elettorali presenti a Sessa Aurunca sono collegati alla scelta dei Socialisti e di Gennaro Oliviero di votare per Bersani.

    In tutto questo si inserisce l’iniziativa del segretario cittadino del Pd di Caserta, Mauro Desiderio, il quale ha spedito una comunicazione ufficiale all’organizzazione delle primarie, dando indicazioni di luoghi, precise disponibilità di persone per costituire almeno 8 seggi con acclusi gli uffici elettorali, che sono comunque la metà dei 16 seggi messi in piedi in occasione delle elezioni primarie per la scelta del candidato sindaco.

    La corrispondenza tra seggi e uffici elettorali nel giorno delle elezioni primarie, finirà per diventare la discriminante tra guerra e la pace tra bersaniani e renziani. Perchè se ci fossero, mettiamo, 8 seggi elettorali, sparsi nei vari angoli della città capoluogo, a fronte di due o tre uffici elettorali, dove ci si può registrare, capiterebbe ad esempio, che uno che va a votare a Casertavecchia, prima di farlo deve scendere a via Maielli o a via Roma, sedi degli uffici elettorali dentro alle segreterie provinciali del Pd e dei Socialisti, per registrarsi. Va da sé che una cosa del genere non solo minerebbe le potenzialità di Renzi, ma anche la credibilità del partito Democratico, che a quel punto è inutile che ogni volta ci spacca i “marroni” con l’elegia delle primarie, con la retorica dell’orizzontalità delle scelte, con l’agiografia della partecipazione libera, quando, poi nella sostanza, con espedienti di ogni genere, la nomenclatura mantiene un ferreo controllo sul consenso, indirizzandolo dove gli pare e dove gli  piace.

    Gianluigi Guarino

     

    PUBBLICATO IL: 7 novembre 2012 ALLE ORE 19:51