Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / Nuovi assessori, che caos. Zinzi sbatte in faccia un altro no al Pdl su Filippo Mazzarella e Coronella gli telefona: “3 consiglieri su 9 stanno con me e Landolfi”


      A dimostrazione di quanto a cuore gli stia la vicenda politica che coinvolge l’urologo del Civile, Pasquale Giuliano e Polverino hanno spedito Magliulo e Garofalo a parlare con il presidente. Ma Garofalo e Magliulo sono i consiglieri del Pdl, che in questo momento Zinzi controlla più agevolmente Caserta – A questo punto bisognerà vedere […]

    Nelle foto, da sinistra, Nicola Garofalo, Antonio Magliulo e Filippo Mazzarella

     

    A dimostrazione di quanto a cuore gli stia la vicenda politica che coinvolge l’urologo del Civile, Pasquale Giuliano e Polverino hanno spedito Magliulo e Garofalo a parlare con il presidente. Ma Garofalo e Magliulo sono i consiglieri del Pdl, che in questo momento Zinzi controlla più agevolmente

    Caserta – A questo punto bisognerà vedere quale sarà il grado di reazione di Nicola Cosentino e Giovanna Petrenga sul previsto e preventivabile diniego che il presidente della Provincia Zinzi ha opposto, stamattina, venerdì al vicecapogruppo facente funzioni del Pdl, Nicola Garofalo, e all’altro consigliere Magliulo, che lo accompagnava. Un rifiuto di fronte alla richiesta, ribadita per l’ennesima volta di nominare il quarto assessore targato Pdl nella persona di Fillippo Mazzarella.

    Non è un mistero che Mazzarella sia rimasto fuori dalle nomine in giunta proprio perchè è rimasto con coerenza ed ortodossia d’altri tempi, collegato alla posizione del partito, che, un mese fa, proprio per iniziativa di Nicola Cosentino, muoveva forti perplessità rispetto alla nomina in giunta provinciale di Francesco Zaccariello. 

    Quando stamattina abbiamo scritto della possibilità che, a questo punto, il coordinamento cittadino del Pdl possa chiedere una verifica politica degli equilibri della giunta comunale di Caserta, non abbiamo sposato una tesi, frutto di una fuga in avanti.

    In questi momenti, Giovanna Petrenga è in riflessione, ma nei prossimi giorni potrebbe far sentire la sua voce nei confronti di Zinzi, e anche nei confronti di Giuliano e Polverino, che, certo, non hanno mostrato grande determinazione nel momento in cui hanno consentito a Zaccariello, Giaquinto e Dello Vicario, ai quali tra le altre cose, Zinzi non ha ancora assegnato le deleghe, di andare in giunta, cristallizzando uno stato di fatto, che il presidente della Provincia, ha sigillato oggi, nell’incontro con Garofalo, il quale, a dimostrazione di quanto stia a cuore a Giuliano e Polverino la vicenda di Filippo Mazzarella, nella stanza di Zinzi vi è entrato da solo, non accompagnato da alcun dirigente del suo partito. E Zinzi, questa volta ha spiegato meglio un concetto che fino a qualche giorno fa aveva solo lasciato intendere e cioè che lui il quarto assessore al Pdl non lo dà perchè il Pdl, inteso come partito di Polverino, Giuliano e Cosentino, non conta più su 9 consiglieri, ma su sei. Più di questo Zinzi non ha detto, ma, a quanto pare, ha elaborato questa sua idea dopo una telefonata fattagli da Gennaro Coronella, il quale gli ha detto che sarebbero 3 i consiglieri provinciali vicini all’area degli “epurati” all’ultimo congresso provinciale.

    Di Gabriele Piatto già si sa. Il sospetto è che Coronella faccia riferimento anche al presidente del Consiglio provinciale Giancarlo Della Cioppa, il quale è legato saldamente alle posizioni del sindaco di Capua, Carmine Antropoli  è schierato con Mario Landolfi.

    Sul terzo consigliere provinciale, si potrebbe anche pensare che Coronella si riferisca al suo parente acquisito Magliulo da Casapesenna, anche se, in questo caso, l’intestazione sembra un pò ardita, tenendo conto del fatto che da un solido patto tra Zaccariello, Nicola Garofalo e lo stesso Magliulo è uscita fuori la designazione e la nomina del primo alla carica di assessore provinciale.

    Domani vedremo cosa succederà.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 19 ottobre 2012 ALLE ORE 19:46