Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / Mondragone – Il caso Montezemolo, Federico e Zannini junior fumano la pipa della pace e si preparano ad incontrare Casini


      L’incontro è avvenuto in un ristorante casertano. Proposta Democratica resta fedele al patto stipulato con i fedelissimi di Zinzi Mondragone – La notizia di un possibile sostegno della famiglia Zannini e dell’ex vicesindaco Alessandro Rizzieri al movimento di Luca Cordero di Montezemolo, ha lasciato letteralmente basiti quelli dell’Udc di Mondragone, tanto che per superare lo […]

    Nelle foto, Camillo Federico e Giovanni Zannini

     

    L’incontro è avvenuto in un ristorante casertano. Proposta Democratica resta fedele al patto stipulato con i fedelissimi di Zinzi

    Mondragone – La notizia di un possibile sostegno della famiglia Zannini e dell’ex vicesindaco Alessandro Rizzieri al movimento di Luca Cordero di Montezemolo, ha lasciato letteralmente basiti quelli dell’Udc di Mondragone, tanto che per superare lo strano caso della gita romana di quelli di Proposta Democratica, i rappresentanti dei due gruppi politici di centro: Giovanni Zannini e Camillo Federico (ex candidato a sindaco dell’Udc), si sono incontrati a Caserta presso un noto locale di via G. M. Bosco, per chiarire le presunte posizioni politiche assunte.

    Attorno al tavolo del ristorante casertano i due esponenti politici mondragonesi avrebbero discusso, appunto, delle nuove strategie politiche di questa compagnie politica e, Zannini junior avrebbe giustificato la sua presenza a Roma, al pari di quella degli esponenti politici di Proposta Democratica, come una semplice gita scolastica organizzata per valutare la posizione di Luca Luca e di Italia Futura nel nuovo contesto politico nazionale.

    A questo punto, Federico, dopo aver fumato insieme al suo collega, la pipa della pace, ha proposto al rampollo di casa Zannini di organizzare  la pattuglia mondragonese per la kermesse casertana di Casini, assieme ad Alessandro Pagliaro, Luigi Mordacchini, l’avvocato Lavanga, il ragioniere Marotta e Alessandro Rizzieri.

    Max Ive

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 22 novembre 2012 ALLE ORE 9:52