Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MONDRAGONE – Conte Junior attacca Cennami: “Sono certo di restare in maggioranza. Quando il Pd si libererà dell’ex sindaco?”


      Il figlio di Ugo Conte non crede ad una sua epurazione, ma non critica l’azione politica di Piazza, Napolitano e Mascolo. “Sono amico del primo cittadino. Lui preferirebbe tornare alle urne, prima di eliminarmi” MONDRAGONE – Ormai Mondragone è diventato un luogo dove lo scenario politico è davvero vario e variabile. Di fronte alle voci […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Michele Conte, Giovanni Schiappa e Achille Cennami

    Il figlio di Ugo Conte non crede ad una sua epurazione, ma non critica l’azione politica di Piazza, Napolitano e Mascolo. “Sono amico del primo cittadino. Lui preferirebbe tornare alle urne, prima di eliminarmi”

    MONDRAGONE – Ormai Mondragone è diventato un luogo dove lo scenario politico è davvero vario e variabile. Di fronte alle voci e ai rumors che sostengono anche l’eliminazione dalla maggioranza del consigliere Michele Conte, al fine di trovare una quadra che delinei l’accordo tra Cennami e Schiappa, abbiamo chiesto un commento al figlio dell’ex sindaco Ugo Conte. 

    Michele Conte non attacca i consiglieri dissidenti Piazza, Napolitano e Mascolo, anzi sottolinea che gli stessi non hanno mai chiesto le dimissioni del primo cittadino, nel contempo, non crede fermamente che lui possa essere estromesso dalla maggioranza e incalza l’antico antagonista del padre, Achille Cennami: ” Per quanto riguarda la questione della mia eventuale “epurazione” proposta dall’ex sindaco Cennami  sono certo,data l’amicizia e la stima che mi lega al sindaco Schiappa ,che quest’ultimo preferirebbe di gran lunga sottoporsi nuovamente al giudizio del Popolo piuttosto che sottostare ad una tale proposta“.

    Poi nel suo inciso si rivolge ai consiglieri e agli iscritti del Pd: “Ma quando il PD deciderà di epurarsi dall’eterno candidato Achille Cennami???”

    Ma la notizia che emerge dal comunicato stampa di Conte è quella pertinente il fatto che in seno alla sezione del Pdl nessuno sa nulla di concreto sulla trattativa Cennami-Schiappa.

    Max Ive

     QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA DI MICHELE CONTE

    Dal giorno delle dimissioni del Sindaco Schiappa si è aperta la stagione delle chiacchiere. Su vari quotidiani, sia cartacei che on-line, si leggono le più svariate ipotesi di nuove alleanze con varie epurazioni. Si legge di un’ipotetica alleanza PD-PDL  per bilanciare l’eventuale fuoriuscita dei consiglieri cosiddetti “dissidenti”. Per un mio chiarimento personale, rammento che i cosiddetti dissidenti hanno richiesto un azzeramento della giunta per rilanciare dal punto di vista politico-amministrativo l’azione del Sindaco Schiappa che non ha voluto mai procedere in tal senso. Non mi risulta che abbiano mai chiesto  le dimissioni del Sindaco. Oggi si apprende,sempre sulla stampa, che c’e’ una richiesta precisa del PD non solo di azzerare la giunta, ma di procedere con varie epurazioni di cui io,Michele Conte,rappresento quella per eccellenza. Premesso che non ho mai esercitato pressioni sul mio Sindaco Giovanni Schiappa ,con il quale mi sono canditato al solo scopo di rilanciare la mia amata  città ,che per ben quattro anni di amministrazione Cennami è stata disastrata e abbandonata al suo destino,mi domando: 1)può un ex Sindaco come Cennami ,sconfitto sonoramente alle ultime elezioni (tra l’altro non riconoscendo la sconfitta….RICORSO AL  TAR!!!)imporre ad un partito come la PDL ,nel quale sono iscritto fin dalla sua nascita ,l’epurazione di un consigliere comunale che ha dato sempre prova di lealtà nei confronti sia del partito che del Sindaco ??? 2)puo’ chiedere l’azzeramento della giunta ed ottenerla ????(cosa che i cosiddetti “dissidenti” non sono riusciti ad ottenere) 3)può chiedere l’epurazione dell’assessore Petrella reo di essere presidente del consiglio uscente e oppositore del Sindaco Cennami nel suo ultimo periodo di consiliatura???4)puo’ chiedere l’alleanza, e forse ottenerla, con l’avv.Schiappa primo suo oppositore e coordinatore delle firme notarili che mandarono a casa un Sindaco inefficiente????

     Credo che questo accordo PD-PDL  sia solo frutto di illazioni dovute alle fibrillazioni di questi giorni dato che sia nel gruppo consiliare della PDL ,di cui mi onoro di far parte, sia nella sezione del PDL ,non si è mai parlato e discusso di tale sconveniente accordo politico. Per quanto riguarda invece la questione della mia eventuale “epurazione” proposta dall’ex sindaco Cennami  sono certo,data l’amicizia e la stima che mi lega al Sindaco Schiappa ,che quest’ultimo preferirebbe di gran lunga sottoporsi nuovamente al giudizio del Popolo piuttosto che sottostare ad una tale proposta.

     

    Ps: ma quando il PD deciderà di epurarsi dall’eterno candidato Achille Cennami???

    PUBBLICATO IL: 16 maggio 2013 ALLE ORE 16:22