Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MADDALONI L’Udc si spappola: Maria Letizia chiede le dimissioni del segretario Salvatore Mataluna


      L’esponente del partito di Zinzi ha scoperto solo stamattina, nel corso dell’intepartitico che il segretario aveva apposto la sua firma sotto a un documento con cui l’Udc rinunciava, in pratica, alla delega per cui la Letizia si è battuta, in base ad un accordo preso direttamente dal sindaco Rosa De Lucia e dal segretario […]

    Nella foto D’Ambrosio, Letizia e Mataluna

     

    L’esponente del partito di Zinzi ha scoperto solo stamattina, nel corso dell’intepartitico che il segretario aveva apposto la sua firma sotto a un documento con cui l’Udc rinunciava, in pratica, alla delega per cui la Letizia si è battuta, in base ad un accordo preso direttamente dal sindaco Rosa De Lucia e dal segretario provinciale Gabriella D’Ambrosio

     

    MADDAOLONI - Ora l’Udc è diventata una veria polveriera. C’è rimasta male, stamattina, Maria Letizia, quando è venuta a sapere nel corso della riunione dell’interpartitica che il suo segretario cittadino, Salvatore Mataluna, aveva firmato un documento nel quale accettava una ripartizione delle deleghe che non prevedeva per l’Udc quella al servizio sociale.

    Cose strane succedono nella politica locale. Nelle ultime serate il partito di Zinzi si è riunito, in pratica, ogni mezz’ora, e ogni volta  è uscito più spaccator rispetto alla riunione precedente. Ma Salvatore Mataluna non ha mai detto che lui aveva ratificato un accordo preso direttamente dal segretario provinciale Gabriella D’Ambrosio con il sindaco De Lucia. Attività produttive e niente servizi sociali che devono a dare alla moglie di Enzo Lerro. Ovviamente Maria Letizia è rimasta di sasso stamattina e dopo aver sbollito un po’ la rabbia ha aperto un fronte di dure polemiche col suo segretario cittadino di cui è stata la prima e cruciale sostenitrice al tempo in cui fu eletto dentro un mare di polemiche.

    “Sono molto amareggiata - dichiara la Letizia – Credo che non meritassi dal mio partito a cui ho dato tanto un’umiliazione di questo genere. A questo punto, ritengo che Salvatore Mataluna debba rassegnare le dimissioni. Se non lo farà, le chiederò io formalmente al partito provinciale”.

    Il resto della riunione di stamattina dell’interpartitico non ha ancora sciolto tutti i nodi, soprattutto quelli relativi allo spacchettamento di alcune deleghe . Clamoroso proprio il caso dei servizi sociali che vengono separati dalla 328, che il sindaco si tiene per se.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 29 giugno 2013 ALLE ORE 18:38