Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MADDALONI – Anche la politica come il calcio ha il suo mercato: Luigi Ardò e Alessandra Vigliotti in trattativa con Fratelli d’Italia


      Il leader provinciale di Gimmi Cangiano cerca persone che gli possano garantire un minimo di visibilità politica ed elettorale. Ecco perchè a pensare all’ex consigliere comunale del Pdl e all’ex segretaria cittadina dell’Udeur MADDALONI - Sotto l’ombrellone di ferragosto, la politica maddalonese si concede solo uno stallo apparente. In realtà, soprattutto via telefono, via Sms […]

    Nelle foto, Luigi Ardò e Alessandra Vigliotti

     

    Il leader provinciale di Gimmi Cangiano cerca persone che gli possano garantire un minimo di visibilità politica ed elettorale. Ecco perchè a pensare all’ex consigliere comunale del Pdl e all’ex segretaria cittadina dell’Udeur

    MADDALONI - Sotto l’ombrellone di ferragosto, la politica maddalonese si concede solo uno stallo apparente. In realtà, soprattutto via telefono, via Sms o whatsapp si discute, si dialoga e si percorre anche la pratica dell’avance. Anche dell’avance politica. Uno molto attivo, al riguardo è Gimmi Cangiano, commissario provinciale di Fratelli d’Italia, il quale su Maddaloni vorrebbe crearsi un gruppo che gli dia qualche garanzia di consenso, o, quantomeno, di visibilità.

    Per questo motivo ha preso contatti con un paio di elementi della politica locale non certo sconosciuti. Il primo di questi è Luigi Ardò, che nella scorsa consiliatura ruppe alla svelta con il sindaco Cerreto, diventandone il più feroce degli avversari. Ardò, nell’ultima campagna elettorale delle comunali, ha lavorato in prima linea per fare eleggere a sindaco Andrea De Filippo. Insomma, non un capolavoro di coerenza politica, ma di questi tempi la coerenza politica rappresenta, ormai, una perla rarissima.

    Stesso discorso, seppur traslato più indietro nel tempo, riguarda Alessandra Vigliotti, reduce dall’implosione dell’Udeur di Mastella, di cui è stata segretaria cittadina. Anche la Vigliotti, alle ultime elezioni, si è schierata con De Filippo, dunque anche la Vigliotti approderebbe a Fratelli d’Italia dopo un percorso gravido di tormenti e, soprattutto di ripensamenti.

    Si tratta di indiscrezioni ferragostane. Ma in città queste indiscrezioni girano e come, vagando, poi, come palline impazzite nella rete globale del web, raggiungendo mari, monti e laghi.

    Fratelli d’Italia è un partito di destra, almeno, così si autodefinisce. Un partito nazionalista, fuor di dubbio, visto che ha scelto come suo nome l’incipit dell’inno di Mameli. La cultura centrista di un Ardò o ancor di più di una Vigliotti, che ai tempi di Farina, se non ricordiamo male era in appoggio ad un’amministrazione di centro sinistra non dovrebbe adattarsi, sulla carta a questa linea ideologica. Ma siccome le linee ideologiche sono solo una colossale presa in giro costruita ad uso e consumo di quei 4 creduloni che ancora pensano che esiste una destra, una sinistra e un centro, potrà succedere questo, ma anche molto altro.

    Gia. Guar.

     

     

    PUBBLICATO IL: 19 agosto 2013 ALLE ORE 15:09