Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA- I renziani di Carlo Marino ritirano la candidatura di Mauro Desiderio e si allineano alla Capacchione


      Alle 16:00 di oggi lunedì, partiranno i lavori dell’assemblea. Stamattina superati gli ultimi ostacoli per la candidatura istituzionale. Gli amici di Marino chiederanno solo garanzie su tempi e criteri del congresso provinciale CASERTA- La riunione del gruppo dei renziani è terminata verso le 14:00 di oggi, lunedì. C’era curiosità per il suo esito, dato […]

    nelle foto, da sinistra, Rosaria Capacchione, Mauro Desiderio e Carlo Marino

     

    Alle 16:00 di oggi lunedì, partiranno i lavori dell’assemblea. Stamattina superati gli ultimi ostacoli per la candidatura istituzionale. Gli amici di Marino chiederanno solo garanzie su tempi e criteri del congresso provinciale

    CASERTA- La riunione del gruppo dei renziani è terminata verso le 14:00 di oggi, lunedì. C’era curiosità per il suo esito, dato che , fino a stamattina, era filtrata la voce di una volontà del gruppo di Carlo Marino di candidare alla segreteria provinciale del partito Mauro Desiderio, già oggi segretario cittadino di Caserta.

    Questo avrebbe significato una sfida aperta all’ipotesi, diciamo così, istituzionale , di Rosaria Capacchione, segretaria traghettatrice fino al prossimo congresso provinciale e incaricata di restituire al Pd casertano un’immagine ormai largamente compromessa, non solo da una conflittualità interna, ormai cronicizzatasi, ma da episodi gravissimi, come quello della vera e propria scomparsa, attraverso un furto con destrezza dei circa 10.000 euro che erano in cassa e che rappresentavano il provento delle quote versate nei due turni delle elezioni primarie e di una parte del tesseramento.

    Alla fine, anche i renziani ora hanno fatto un passo indietro e si limiteranno, oggi pomeriggio, a partire dalle ore 16:00, quando inizierà la riunione dell’assemblea in G.M.Bosco, a chiedere garanzie sulle date e sulle regole del congresso provinciale, garanzie che non potranno avere un contenuto specifico dato che ad oggi non si sa neppure quando si terrà il congresso nazionale.

    Anche il gruppo di Caputo, seppur con qualche distinguo, dovrebbe allinearsi all’ipotesi Capacchione, mentre la Picierno, che pure ha tentato di realizzare manovre di disturbo in questi ultimi giorni, ha rinunciato a ogni velleità, che c’era eccome, nonostante le sue rituali smentite di pura maniera.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 17 giugno 2013 ALLE ORE 16:05