Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / Coronella schiera Cangiano e Luigi Roma con la Meloni. Contromossa di Polverino: alle primarie con l’ex ministra Cepollaro, Mallardo & C.


      Cominciano le grandi manovre in vista delle consultazioni che si dovrebbero svolgere in data unica il prossimo 16 dicembre Caserta – Angelo Polverino non potrà assumere alcuna posizione ufficiale. Da vicecoordinatore provinciale del Pdl rimarrà formalmente neutrale, al pari del coordinatore Pasquale Giuliano. Nonostante ciò, molta attenzione il consigliere regionale ha rivolto in questi […]

    Nelle foto, da sinistra, Angelo Polverino, Gennaro Coronella e l’ex ministro Meloni

     

    Cominciano le grandi manovre in vista delle consultazioni che si dovrebbero svolgere in data unica il prossimo 16 dicembre

    Caserta – Angelo Polverino non potrà assumere alcuna posizione ufficiale. Da vicecoordinatore provinciale del Pdl rimarrà formalmente neutrale, al pari del coordinatore Pasquale Giuliano.

    Nonostante ciò, molta attenzione il consigliere regionale ha rivolto in questi giorni al posizionamento delle varie anime del partito casertano per le elezioni primarie, la cui data unica dovrebbe essere quella unica del 16 dicembre.

    E così ha scoperto che Gennaro Coronella, attraverso i suoi riferimenti più o meno giovanili, Luigi Roma e Gimmi Cangiano si era già presentato alla corte di Giorgia Meloni, che alle primarie si è candidata ufficialmente da qualche giorno.

    In questa chiave, va letta l’iniziativa vigorosa di altri giovani esponenti del Pdl casertano, precisamente di Mario Di Pippo di Roccamonfina, Marco Piccolo di Casapesenna, Marco Lettieri di San Felice a Cancello,  Salvio Balivo di Trentola, Luca Cepollaro di Caserta e Antonio Mallardo di  San Gregorio Matese,  in questo caso tutti vicini a Polverino, e che hanno chiesto ed ottenuto un incontro con la Meloni, la quale li ha pienamente legittimati come suoi sostenitori.

    Insomma, mossa e contromossa dentro alla corrente degli ex An di Caserta, frammentata dalle divisioni, collegate alla nota vicenda della mancata nomina ad assessore regionale dello stesso Polverino. le tensioni continuano, anzi si sviluppano. E anche le prossime elezioni primarie costituiranno, dunque, con queste presse, il terreno per continuare questa guerra più o meno guerreggiata.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 21 novembre 2012 ALLE ORE 21:16