Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA, CASTEL VOLTURNO AL VOTO – Gimmi Cangiano presenta Fratelli d’Italia come erede di An, ma l’ultimo ex commissario di Fini, Spierto non riconosce né la Tamburrino, né Cesare Diana: “Ci facessero capire chi rappresentano: VILLA LITERNO?”


      Il mondo frastagliato del Msi-An non è rappresentato integralmente nel nuovo gruppo politico che si rifà alla Meloni. Dopo il caffé con la Nugnes, l’ex consigliere comunale filo coronelliano è in attesa di conoscere i reali risvolti politici. Come si muoveranno invece gli ex ribelli di An e i fedelissimi dell’ex presidente Giuseppe Papararo? […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Antonio Spierto, Gimmi Cangiano, Cesare Diana

    Il mondo frastagliato del Msi-An non è rappresentato integralmente nel nuovo gruppo politico che si rifà alla Meloni. Dopo il caffé con la Nugnes, l’ex consigliere comunale filo coronelliano è in attesa di conoscere i reali risvolti politici. Come si muoveranno invece gli ex ribelli di An e i fedelissimi dell’ex presidente Giuseppe Papararo?

    CASTEL VOLTURNO – Per il momento quello che sappiamo è che il partito di Fratelli d’Italia a Castel Volturno, ha come portavoce Nunzia Tamburrino. Il candidato a sindaco di uno schieramento civico in cui rientrerebbero anche gli adepti del club di Forza Italia di Pinetamare, Cesare Diana confida nella conferma dell’alleanza con gli uomini e le donne della Meloni per la prossima campagna elettorale. Proprio in tale frangente il gruppo di Fratelli D’Italia in città avrebbe partecipato al coordinamento di associazioni che lo stesso Diana ritiene molto vicino al suo progetto politico.

    Ora, dalla lettura del comunicato stampa del responsabile provinciale Gimmi Cangiano (CHE POTRETE LEGGERE IN CALCE AL NOSTRO ARTICOLO), in cui si sottolinea il fatto che lunedì sarà inaugurato il circolo territoriale di Fratelli d’Italia “erede di Allenanza Nazionale”, ci è sorto un dubbio.

    Per chi conosce nei minimi particolari la storia del Msi-An di Castel Volturno, sa benissimo che dopo la gestione Giuseppe Papararo del partito, e dopo l’era dei due circoli alleanzini: uno a Pinetamare e l’altro nel centro storico, il partito venne commissariato e diretto dai filo-coronelliani rappresentati dall’ultimo responsabile ed ex consigliere comunale, Antonio Spierto, prima della fusione nel Pdl, con Forza Italia.

    Direte voi, questa è archeopolitica? Ma se si scrive nel comunicato stampa, Fratelli d’Italia erede di An, non si capisce poi come può accadere che proprio Antonio Spierto, prima di Natale incontrò Sergio Luise e Daniela Nugnes esponenti politici che non seguono da vicino il “Cesarone” di Pinetamare che tifa per quel club azzurro, sponsorizzato da Teresa Ucciero, e dal consogliere provinciale di Villa Literno, Zaccariello, nonchè da un gruppo di liternesi made nel Villaggio Coppola.

    Nasce così in queste ore, e si ripresenta, forse il dilemma: che cosa rappresenta realmente Fratelli d’Italia a Castel Volturno?

    La domanda l’abbiamo posta proprio ad Antonio Spierto, per capire se era stato contattato da Gimmi Cangiano per la costituzione di questo partito e abbiamo appreso che Nunzia Tamburrino è la persona di fiducia su cui il responsabile provinciale del partito della Meloni punta per rigenerare la destra castellana, anche se una parte degli eredi di An, così come viene citato nel comunicato non fanno ancora parte di questo progetto e stanno valutando l’evolversi degli scenari politici.

    Prima di tutto – sottolinea Spierto – Cesare Diana ci deve spiegare chi rappresenta e chi è politicamente? Forza Italia? Un gruppo civico? Un club? In secondo luogo essendo stato l’ultimo commissario di An, l’ultimo a gestire il partito durante le fasi della costituzione del Pdl, vogliamo sapere chi sono i castellani che fanno parte del circolo di Fratelli d’Italia e come possono considerarsi eredi di An? Forse sarà il circolo di Villa Literno-Pinetamare? Noi stiamo qui, siamo pronti a dare un contributo come veri eredi di An, ma devono ovviamente aprire un confronto, facendoci capire loro chi sono realmente dal punto di vista politico“.

    Lei si sente più vicino a Daniela Nugnes e a Luise, piuttosto che a Cangiano e Cesare Diana?

    Ho preso semplicemente un caffé con Daniela Nugnes, ma in questo momento sono in attesa e voglio capire cosa realmente vogliono mettere in cantiere per le elezioni.“.

    Ora bisognerà vedere, al di là delle parole e della posizione di Spierto, come si muoveranno gli ex ribelli di An, Federico Antonucci e il geometra Paolella, che, dopo varie esperienze ne La Destra di Storace e in Fli, forse intendono riaprire un nuovo discorso con il partito della Meloni. Poi ci sono, quelli che rimasero fedeli alla linea dell’ex vicesindaco Giuseppe Papararo, che non hanno ancora sciolto le riserve con chi stare. Quel mondo variegato della destra di Castel Volturno, però, e questo lo possiamo scrivere avendone la piena consapevolezza, non è rappresentato integralmente nel nuovo partito di Gimmi Cangiano.

    Staremo a vedere.

    Massimiliano Ive

     

     QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO DI FRATELLI D’ITALIA

    Si terrà lunedì 13 Gennaio alle ore 17:30, in via Veneto 35, l’inaugurazione del circolo territoriale di Fratelli d’Italia a Castel Volturno. All’appuntamento saranno presenti i dirigenti provinciali e regionali del partito di Giorgia Meloni. A fare gli onori di casa il portavoce provinciale Gimmi Cangiano : “ L’apertura di questo circolo rappresenta l’ennesimo tassello di crescita del nostro partito in Terra di Lavoro. Castel Volturno oggi rappresenta sicuramente una città simbolo della lotta all’emarginazione sociale. Stiamo lavorando per rappresentare le istanze del territorio ed in quest’ottica vogliamo offrire il nostro contributo anche in questa città. Fra pochi mesi ci saranno le elezioni amministrative che rappresenteranno, per noi, non un punto di arrivo ma di partenza per la nostra azione politica quotidiana”. Il gruppo di militanti di Fratelli d’Italia, erede di Alleanza Nazionale, che riconosce in Giorgia Meloni la leader della destra moderna è quindi pronto a scendere in campo per la prossima competizione amministrativa. Il portavoce provinciale Cangiano continua l’azione di radicamento del partito che, a Caserta, è in costante crescita ed i cui risultati saranno sicuramente visibili.

    PUBBLICATO IL: 11 gennaio 2014 ALLE ORE 16:28