Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA CASERTA – Zinzi premia i suoi soldati anti Del Gaudio: Antonello Acconcia nuovo presidente del Consorzio Cst


      La nomina è avvenuta nei giorni scorsi. Si tratta di un ente che dovrebbe affiancare i comuni più piccoli, incrementando la loro capacità di gestione e di ammodernamento della macchina amministrativa CASERTA – Il fatto che Zinzi voglia tenere il pieno controllo del maxi gruppo consiliare formato dall’Udc e da altri 3 consiglieri comunali è […]

    Nelle foto, da sinistra, Antonello Acconcia e Domenico Zinzi

     

    La nomina è avvenuta nei giorni scorsi. Si tratta di un ente che dovrebbe affiancare i comuni più piccoli, incrementando la loro capacità di gestione e di ammodernamento della macchina amministrativa

    CASERTA – Il fatto che Zinzi voglia tenere il pieno controllo del maxi gruppo consiliare formato dall’Udc e da altri 3 consiglieri comunali è dimostrato dalla disponibilità a creare spazi di potere che educati a settori del politichese paludato, chiamerebbero spazi di agibilità politica.

    Antonello Acconcia, divenuto nei mesi sempre più rigorosamente legato alla posizione ipercritica dell’Udc nei confronti dell’amministrazione Del Gaudio è da qualche tempo il nuovo presidente del Cst, che è un Consorzio che gestisce il Centro di Servizio Territoriale di Terra di Lavoro. Ente attraverso cui l’amministrazione provinciale vorrebbe affiancare, soprattutto i piccoli comuni per garantire loro un pacchetto di competenze e conoscenze finalizzate all’e-government. In poche parole è un centro servizi per lo sviluppo dell’amministrazione elettronica e della società dell’informazione e della conoscenza nella provincia di Caserta.

    Un bel colpo per Acconcia, il quale comincia a capitalizzare politicamente la decisione di passare dalla parte dell’Udc. Ma ripetiamo: questo è un segno della determinazione di Zinzi che, però, abbiamo l’impressione che dovrà ancora impegnarsi molto, soprattutto se, recuperando un minimo di dignità politica, che negli ultimi mesi ha perso, il Pd dovesse presentare, doverosamente, una mozione di sfiducia.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 9 settembre 2013 ALLE ORE 16:16