Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA / CASERTA – Tonino Maiello, diventato capro espiatorio dell’amministrazione per la Ztl, deluso, medita di abbandonare il Pdl.


      Sono stati giorni molti difficili questi per il consigliere che si trova tra due fuochi: quello del sindaco e quello dei commercianti. Caserta – Tonino Maiello ci sta pensando seriamente. Si sente amareggiato anche per la rigidità con cui l’amministrazione comunale sta affrontando la vicenda della Ztl. Da consigliere del Pdl ha provato, nell’ultimo […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Tonino Maiello e il sindaco Pio Del Gaudio

    Sono stati giorni molti difficili questi per il consigliere che si trova tra due fuochi: quello del sindaco e quello dei commercianti.

    CasertaTonino Maiello ci sta pensando seriamente. Si sente amareggiato anche per la rigidità con cui l’amministrazione comunale sta affrontando la vicenda della Ztl. Da consigliere del Pdl ha provato, nell’ultimo anno, a mediare tra le esigenze dell’amministrazione e quelle dei commercianti. Gli orari stabiliti per la Ztl sono anche frutto di quella mediazione, che ora, però, è saltata, in considerazione del fatto che una Ztl imposta senza che la città entri nella mentalità di usufruire di spazi ad uso solo pedonale, spazi che andrebbero attrezzatin e resi accattivanti, non ha senso e si sta traducendo in un vero e proprio disastro economico per centinaia e centinaia di commercianti del centro storico.

    Di fronte a questo, Maiello, ha provato in questi giorni, insieme all’Ascom di trovare un nuovo punto di sintesi con l’amministrazione comunale, ma si è scontrato con un vero muro e anche con diverse malevolenze, finalizzate a scaricare su di lui e su D’Anna la responsabilità di un’intesa che ora non sarebbero più in grado di far digerire ai proprio associati.

    Di qui il malessere di Maiello e l’idea di rendersi indipendenti. Se succederà questa, i consiglieri Pdl-Caserta più scenderanno da 10 a 9 e questo renderà ancor più complicato l’assetto delle poltrone che contano, dato che a fronte di 9 consiglieri, Pdl e Caserta più esprimono 5 assessori e il Presidente del consiglio comunale.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 6 novembre 2012 ALLE ORE 12:13