Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    … E Gennarone diventò super Genny. Raccolta la sfida di Casertace. Stavolta il senatore attacca anche Cosentino


    L’incontinente parlamentare di Casal di Principe ancora scatenato dopo il congresso provinciale. In calce all’articolo il testo integrale del comunicato   Caserta – Bravo, Gennarone. Così ci piaci. Se ti risulta un pò difficile  legare te stesso e la tua esperienza politica, che non è certo di primo pelo, al concetto di rottamazione, che anche […]

    Nelle foto, da sinistra, Nicola Cosentino e Gennaro Coronella

    L’incontinente parlamentare di Casal di Principe ancora scatenato dopo il congresso provinciale. In calce all’articolo il testo integrale del comunicato

     

    Caserta – Bravo, Gennarone. Così ci piaci. Se ti risulta un pò difficile  legare te stesso e la tua esperienza politica, che non è certo di primo pelo, al concetto di rottamazione, che anche nel Pdl è diventato di moda, da quando, ieri, la Santanché ha lanciato un fendente al silicone contro l’intera classe dirigente del partito, è anche vero che un pò di virilità, di quella autentica, stavolta l’hai mostrata, dando riscontro, quasi immediato al rilievo posto l’altro giorno da Casertace sulla tua incapacità, quasi biologica, di coinvolgere Nicola Cosentino in un attacco o in una critica.

    Oggi, scrivi un comunicato, che non contiene sostanziali novità rispetto a quello ultimo e lo fai direttamente tu, senza nasconderti dietro qualche tuo sostenitore. E associ il nome di Nicola Cosentino a quello di Francesco Nitto Palma, quale responsabile politico del congresso provinciale, che ha, di fatto, epurato dal partito la componente tua e di Landolfi.

    Te ne va dato atto.

    G.G.

    QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA DI GENNARO CORONELLA

    CASERTA – “È difficile dare torto a Daniela Santanché quando invoca il ricambio alla guida del PdL. Ma per quanto mi riguarda, quel che lei auspica io nel mio piccolo ho già cominciato a farlo dopo essere stato costretto ad arrendermi di fronte alla complice indifferenza di un vertice nazionale che ha consentito al sen. Nitto Palma ed all’on. Cosentino di spaccare, per finalità ignote, un partito, quello di Caserta, fino a ieri compatto e vincente. Ho deciso di non partecipare ad un congresso clandestino  e truccato ed ho organizzato un’affollatissima manifestazione alternativa dove si è parlato di programmi e non di organigrammi. Purtroppo, quando i partiti si accartocciano su se stessi e si allontanano dai bisogni reali delle persone, finiscono per allontanarsi anche dai loro cuori. E questo spiega le ragioni di una crisi di credibilità ogni giorno più drammatica”. Lo ha dichiarato il sen. Gennaro Coronella, del PdL.


     

    PUBBLICATO IL: 19 ottobre 2012 ALLE ORE 19:22