Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Decreto “Salva Imprese”, in arrivo a CAPUA, i fondi della Cassa Depositi e Prestiti


    Il sindaco Antropoli “il peso e le capacità organizzative di un’amministrazione, quella capuana, che ha saputo cogliere l’occasione giusta per risanare i propri debiti, attraverso una politica oculata che ha, tra l’altro, mantenuto ben emarginata l’ipotesi del dissesto, hanno contribuito a questo importante risultato” CAPUA - Il Comune di Capua beneficerà degli introiti previsti dal decreto […]

    Nella foto, Carmine Antropoli

    Il sindaco Antropoli “il peso e le capacità organizzative di un’amministrazione, quella capuana, che ha saputo cogliere l’occasione giusta per risanare i propri debiti, attraverso una politica oculata che ha, tra l’altro, mantenuto ben emarginata l’ipotesi del dissesto, hanno contribuito a questo importante risultato”

    CAPUA - Il Comune di Capua beneficerà degli introiti previsti dal decreto 35 del precedente governo Monti per i pagamenti alle imprese. Dopo aver richiesto, così come altri enti pubblici, l’erogazione delle somme finanziabili dallo Stato per sanare la propria posizione nei confronti dei creditori, l’amministrazione comunale capuana ha, ieri, incassato l’ok della Cassa Deposito e Prestiti, che ha annunciato – come ha evidenziato il sindaco della citta Carmine Antropoli – l’autorizzazione al versamento della somma di 7.400.000 (sette milioni e quattrocentomila euro). L’importo sarà erogato in due tranche di 3.700 euro ciascuna. Il primo acconto sarà versato entro breve termine. La restante parte sarà, invece, corrisposta nel 2014. Grande soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino, Carmine Antropoli, che alla luce dell’importante risultato ottenuto ha sottolineato “il peso e le capacità organizzative di un’amministrazione, quella capuana, che ha saputo cogliere l’occasione giusta per risanare i propri debiti, attraverso una politica oculata che ha, tra l’altro, mantenuto ben emarginata l’ipotesi del dissesto”. “Con i fondi che saranno stanziati in favore del Comune, sarà possibile – ha aggiunto il primo cittadino – coprire il settanta per cento dei debiti. La restante parte sarà onorata attraverso altre forme di finanziamento e mediante la riduzione delle spese”. Non avendo fatto ricorso al dissesto finanziario, l’ente municipale ha, infatti, ottenuto quasi l’integrale somma richiesta per il pagamento delle imprese creditrici. La nuova copertura finanziaria consentirà al Comune di sanare la propria posizione nei confronti di quanti, al momento, vantano crediti certi, liquidi ed esigibili accertabili fino alla data del 31 dicembre del 2012. “Il Comune di Capua ha, nonostante la crisi ed i conclamati disagi degli enti pubblici, evitato il dissesto e, nel contempo, ha saputo perseguire e realizzare un obiettivo importantissimo per l’ulteriore slancio della città. Mi sento il dovere di ringraziare tutta l’amministrazione comunale ed i dirigenti, con particolare riguardo al consigliere delegato al Bilancio Marco Ricci, il segretario comunale Massimo Scuncio, ed il titolare della Ragioneria, Mattia Parente”.

    PUBBLICATO IL: 16 maggio 2013 ALLE ORE 17:02