Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Daniela Nugnes nuovo centro di gravità dei forzisti mondragonesi. Piazza attacca Schiappa: “Dopo le sfilate romane, ha tradito Berlusconi”


          Se Nitto Palma e Pasquale Giuliano decideranno di riaprire un confronto politico con i rappresentanti del territorio ai piedi del Petrino, l’assessora regionale e i consiglieri comunali Gallo, Piazza e Conte junior potrebbero avere voce in capitolo nella nuova Forza Italia. Se Caldoro deciderà di aggregare il Nuovo Psi al partito del […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Daniela Nugnes, Giuseppe Piazza, Michele Conte, Giovanni Schiappa e Agostino Napolitano

     

     

    Se Nitto Palma e Pasquale Giuliano decideranno di riaprire un confronto politico con i rappresentanti del territorio ai piedi del Petrino, l’assessora regionale e i consiglieri comunali Gallo, Piazza e Conte junior potrebbero avere voce in capitolo nella nuova Forza Italia. Se Caldoro deciderà di aggregare il Nuovo Psi al partito del Cavaliere, allora anche Agostino Napolitano detto Gerardo potrebbe associarsi agli azzurri

    MONDRAGONE – Domani mattina, al Crown Plaza, dopo il giorno di Paolo Romano, si riunisce il popolo di Forza Italia, quello per così dire rimasto fedele a Silvio Berlusconi.

    Da Mondragone, partiranno sicuramente, per partecipare alla kermesse, l’ex coordinatore cittadino e consigliere comunale Giuseppe Piazza, il collega Michele Conte, figlio dell’ex sindaco Ugo, e Gallo. Al di là dello scisma politico “ratificato” all’indomani dell’adesione del sindaco Schiappa al Nuovo Centrodestra di Alfano, quello che conta sapere oggi, è chi avrà voce in capitolo nel costituendo partito di Forza Italia a Mondragone?

    Ebbene, varie sono le ipotesi. Se Pasquale Giuliano prima e Nitto Palma poi, decideranno di avviare un confronto politico con i rappresentanti politici del territorio che ricoprono ruoli istituzionali, allora la massima espressione del partito a livello locale non è più il sindaco Schiappa, ma l’assessora regionale Daniela Nugnes che già da qualche tempo ha aderito al progetto politico di Berlusconi. Subito dopo, ci sono i consiglieri comunali, che in virtù del voto di rappresentanza ottenuto, avranno un peso specifico all’interno del nuovo coordinamento cittadino. In queste ore si sa che quasi sicuramente a rappresentare in Assise i berlusconiani saranno Gallo, Conte e Piazza. A questi potrebbe aggiungersi anche il consigliere del Nuovo Psi, Agostino Napolitano, nel momento in cui lo schieramento di Caldoro decida di aggregarsi definitivamente (con tanto di simbolo) al partito azzurro.

    Nel contempo, ma ci crediamo poco a questa seconda ipotesi, i vertici provinciali e regionali potrebbero decidere anche di porre un uomo di fiducia fuori da ogni sistema politico locale. Ma visto che Polverino non c’è più…, Schiappa non sta più con Berlusconi, quindi è più probabile che i rappresentanti campani di Berlusconi decidano di riaprire un confronto con il territorio per non dividere ulteriormente il partito.

    Per cercare di capire qualcosa in più abbiamo provato a contattare l’assessora regionale Daniela Nugnes, la quale, poichè era impegnata in un convegno non ci ha potuto rispondere. Ci ha risposto invece il consigliere comunale Piazza che ha sottolineato: “Schiappa ha tradito Berlusconi e Forza Italia… Con il suo modus operandi ha diviso i rappresentanti del centrodestra nel consiglio comunale sin dai giorni della mia epurazione dal coordinamento cittadino del Pdl. Ora è chiaro, dopo il suo passaggio nel Nuovo Centrodestra, che il partito  non deve assolutamente ripercorrere il sentiero delle liti e delle divisioni, ma occorre che ci sia un sereno e ampio confronto…“.

     

     

    PUBBLICATO IL: 29 novembre 2013 ALLE ORE 16:29