Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Cosentino aveva arruolato il Sindaco di Cancello ed A. Emerito per fregare Romano e Ambrosca


        Solo un anno fa, il primo cittadino aveva aderito all’Udc, diventando anche Presidente dell’Unione dei comuni, ora con Cosentino ko, questa operazione rischia di danneggiarlo anche in funzione delle prossime elezioni comunali Cancello ed Arnone – Che sorpresa! Nel lavoro sotto traccia, compiuto da Nicola Cosentino nel mese precedente alla costruzione della lista […]

    Nella foto Ambrosca e Emerito

     

     

    Solo un anno fa, il primo cittadino aveva aderito all’Udc, diventando anche Presidente dell’Unione dei comuni, ora con Cosentino ko, questa operazione rischia di danneggiarlo anche in funzione delle prossime elezioni comunali

    Cancello ed Arnone – Che sorpresa! Nel lavoro sotto traccia, compiuto da Nicola Cosentino nel mese precedente alla costruzione della lista del Pdl, quando Cosentino non nutriva il benché minimo dubbio sulla sua riproposizione, si riconosce la decisione del Sindaco Pasqualino Emerito di piantare in asso Zinzi e l’Udc, partito al quale aveva aderito, con tanto di conferenza stampa in pompa magna, e che probabilmente aveva contribuito alla sua elezione a presidente dell’Unione dei comuni, e di candidarsi col Pdl.

    Cosentino non si è candidato e ad Emerito ,probabilmente, a questo punto, non ha fatto molto piacere rimanere allo scoperto con quel numero 21, che non gli dà alcuna possibilità di essere eletto alla Camera dei Deputati, ma che era il frutto, forse, di un’accordo stipulato direttamente con l’ex sottosegretario, ora giubilato da Berlusconi. Insomma, Cosentino aveva garantito ad Emerito l’appoggio pieno nella prossima campagna elettorale delle elezioni comunali di Cancello ed Arnone, ma gli aveva anche garantito una visibilità da qualche parte e, probabilmente, anche una buona candidatura alle elezioni regionali del 2015 o alle provinciale, col pieno appoggiosuo e del partito, qualora le province non dovessero essere tagliate.

    Ora il quadro è saltato e probabilmente, anche se non lo ammetterà neppure sotto tortura, l’ex padre putativo di Emerito, e cioè Raffaele Ambrosca gongola, anche perché vede che un po’ di persone che avevano puntato le loro fiches politiche e professionali sull’alleanza tra Emerito e Zinzi, oggi, al cospetto di una decisione che, con Cosentino accantonato, è a reddito politico quasi zero non nascondono il loro disappunto nei confronti del primo cittadino.

    Va detto che Cosentino aveva considerato il ri-arruolamento di Emerito, che la politica aveva cominciato a farla dentro Forza Italia, qualche anno fa, anche un suo sfizio personale, finalizzato a indebolire e a creare problemi a Paolo Romano, considerato da Cosentino poco meno di un traditore. Si sa bene, infatti, che Raffaele Ambrosca, il quale è comunque dotato di una sua identità politica, lavora, con un ruolo di spicco, nello staff di Paolo Romano, che come ci fa già sapere la presidenza del Consiglio regionale, lascerà un secondo dopo l’ufficializzazione della sua candidatura a Sindaco di Cancello ed Arnone all’elezione della prossima primavera. Non solo, ma Paolo Romano, a suo tempo, aveva ottenuto da Pasquale Giuliano la nomina a Raffaele Ambrosca a commissario del circolo locale Pdl. In poche parole, Cosentino, candidando Emerito, si avviava a cambiare anche gli equilibri locali del partito, sottraendoli al controllo di Romano e Ambrosca e affidandoli a quello di Emerito.

    Ora, questo piano è saltato.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 22 gennaio 2013 ALLE ORE 11:46