Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LA DOMENICA DI CASERTACE- SESSA A/ Che bufera in maggioranza. Tommasino lotta con i numeri dopo lo strappo con Rocco e Grimaldi


      Tante assenze in consiglio e infuocata riunione di maggioranza. Se fossero confermate le defezioni l’amministrazione reggerebbe solamente grazie al voto del primo cittadino. Intanto Di Iorio lavora per la sopravvivenza in modo da garantirsi una candidatura alle regionali SESSA AURUNCA – Non naviga in acque tranquille la maggioranza di centrodestra guidata dal sindaco Luigi […]

    Nella foto Sullo e Tommasino

     

    Tante assenze in consiglio e infuocata riunione di maggioranza. Se fossero confermate le defezioni l’amministrazione reggerebbe solamente grazie al voto del primo cittadino. Intanto Di Iorio lavora per la sopravvivenza in modo da garantirsi una candidatura alle regionali

    SESSA AURUNCA – Non naviga in acque tranquille la maggioranza di centrodestra guidata dal sindaco Luigi Tommasino. Dopo il consiglio comunale sul consuntivo che ha visto l’assenza dell’assessore alle finanze Sullo (UDC), del vice sindaco Giuseppe Rocco (UDC), e dei consiglieri comunali Crispino Marino ( Nuovo Psi) e Rocco (UDC) la maggioranza sembra proprio in crisi.

    Gli otto consiglieri che hanno votato il consuntivo si sono riuniti insieme con il sindaco a casa di un consigliere dove sembrano aver chiesto ufficialmente la testa dell’assessore Sullo, reo di aver messo in ridicolo la maggioranza in consiglio con la sua assenza. Sotto accusa anche il Nuovo Psi, che con il consigliere Crispino ha comunque disertato il consiglio.

    Sembrano invece allineati alla maggioranza e quindi fuori dai propri partiti i consiglieri Pecunioso (UDC) e Del Mastro ( N. Psi). Lo scontro tra le varie componenti sembra essersi consumato sabato sera nella stanza del sindaco dove in un interpartitico, a quanto sembra, il Nuovo Psi e l’UDC, messi sotto accusa dagli altri partiti, hanno minacciato di uscire ufficialmente dalla maggioranza facendo mancare a quest’ultima l’appoggio  dei propri simboli, assessori e consiglieri. Sembrerebbe pero’ che i consiglieri Pecunioso e Del mastro non sarebbero intenzionati a seguire la linea ufficiale dei propri partiti. Cosi facendo uscirebbero fuori dagli stessi dichiarandosi indipendenti e creerebbero un nuovo gruppo, denominato “I Responsabili” insieme all’altro consigliere indipendente Carlo Loffredo. Con il passaggio all’opposizione degli altri due consiglieri Rocco e Crispino lo scacchiere in consiglio vedrebbe una maggioranza che conterebbe su otto consiglieri piu’ il sindaco ed un opposizione che invece ne conterebbe otto. Vero vincitore in questo caso ne uscirebbe il pluriassessore Lorenzo Di Iorio, sicuro candidato alle prossime Regionali, che in un colpo solo si sbarazzerebbe dell’Udc della potente famiglia Rocco e il Nuovo Psi di Massimo Grimaldi.

    La settimana prossima sarà decisiva e già oggi, domenica, ci sono stati vari incontri ufficiosi per cercare di ricompattare la maggioranza. Certo che è difficile perché l’Udc non rinuncerà mai all’assessore Sullo e il Nuovo Psi, con in testa il neo commissario De Santis, chiederebbe al sindaco la sostituzione dell’assessore Casale in quota al partito indicato poco tempo fa dal consigliere Del Mastro. A complicare le cose la nomina del nuovo caposettore ai Lavori Pubblici dove sembra che i vari partiti siano in disaccordo per scegliere il nome. In pole position l’ingegnere Aliperti sponsorizzato dall’assessore Di Iorio.

    Carmelo Barone

    PUBBLICATO IL: 5 maggio 2013 ALLE ORE 19:00