Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA E’ partita la campagna (ri)acquisti: Del Gaudio liscia il pelo a Del Rosso & C. Ma anche la Cicia, forte di Patriciello, chiede un posto in giunta


    Il primo cittadino dopo aver velocizzato l’iter per far partire l’agenzia dei servizi sociali, impostagli da Ferraro, ha chiesto ad alcuni dei suoi di riportare all’ovile i consiglieri del gruppo “confederato” CASERTA - Il sindaco Del Gaudio ha dato il via libera: non solo, come abbiamo scritto l’altro giorno, ha forzato i tempi per l’approvazione […]

    Nella foto Del Rosso, Patriciello e Cicia

    Il primo cittadino dopo aver velocizzato l’iter per far partire l’agenzia dei servizi sociali, impostagli da Ferraro, ha chiesto ad alcuni dei suoi di riportare all’ovile i consiglieri del gruppo “confederato”

    CASERTA - Il sindaco Del Gaudio ha dato il via libera: non solo, come abbiamo scritto l’altro giorno, ha forzato i tempi per l’approvazione dell’agenzia dei servizi sociali, il brutto carrozzone dei magnifici tre che, a questo punto, non nominiamo più perchè tanto i nostri lettori sanno bene a chi ci riferiamo, che ha rappresentato il casus belli per la crisi del sindaco Del Gaudio e l’Udc.

    Accelerare e allo stesso tempo incitare i suoi a far proseliti nel gruppo dei cosiddetti “confederati”, cioè i 10 consiglieri, 7 Udc, 2 Fratelli d’Italia e 1 indipendente che, stando insieme, in linea strettamente teorica e considerando neanche i consiglieri della molle opposizione del Pd farebbero arrivare il numero degli anti Del Gaudio alla fatidica cifra dei 17, considerando, d’altro canto, contestualmente, Corvino e Ursomando, di Grande Sud, passati dalla parte del sindaco.

    Per avere dei numeri decenti occorrerà riportare in maggioranza e dunque strappare dal controllo dell’Udc almeno 3, meglio 4, consiglieri. Sarà il sindaco a muoversi in prima persona? Lo farà Polverino? O lo farà qualche consigliere comunale di maggioranza? Questo lo vedremo nel prossimo mese.

    Per il momento vanno valutate come posizioni attaccabili, nel senso che hanno l’attitudine a farsi convincere sicuramente 4 “confederati”: Bologna, Piscitelli, Del Rosso e Russo. Una buona arma di persuasione potrebbe essere quella delle 2 nuove caselle che si andrebbero a liberare in giunta. Fatti fuori gli assessori dell’Udc, i “rientranti” potrebbero essere ricompensati con una poltrona all’interno dell’esecutivo, soprattutto se si assoceranno a un gruppo già esistente. Ma su questa vicenda dei nuovi assessori ci si deve andare con le molle, dato che ci sono settori del Pdl, quello connotato dalla sigla Caserta Più, con Tenga e Santonastaso in prima fila, e quello legato alla consigliera Lucrezia Cicia, a cui oggi da mano forte l’europarlamentare Aldo Patriciello, pronto a sostenerla anche in previsione delle elezioni regionali, che pure potrebbe accampare una richiesta di rappresentanza in giunta.

    Staremo a vedere.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 17 agosto 2013 ALLE ORE 16:18