Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAPODRISE, polemica tra maggioranza e opposizione sul palazzo di via Giannini


    Il consigliere di minoranza Pontillo: “ la convenzione prevede che a scomputo degli oneri di urbanizzazione secondaria, i proprietari dovranno cedere ad uso pubblico la costruzione di un porticato di 20 metri “ CAPODRISE -  In questi giorni si è innescata una polemica tra maggioranza e opposizione riguardo il piano di recupero che disciplina e conforma […]

    Nella foto Pontillo

    Il consigliere di minoranza Pontillo: “ la convenzione prevede che a scomputo degli oneri di urbanizzazione secondaria, i proprietari dovranno cedere ad uso pubblico la costruzione di un porticato di 20 metri “

    CAPODRISE -  In questi giorni si è innescata una polemica tra maggioranza e opposizione riguardo il piano di recupero che disciplina e conforma in esecuzione delle previsioni del Piano Regolatore gli interventi pubblici e privati da effettuare in porzioni di territorio edificato che versano in condizioni di decadimento fisico e funzionale mediante la definizione dettagliata dell’assetto e delle modalità di riabilitazione delle porzioni stesse.

    Più precisamente l’oggetto della diatriba tra le due forze politiche locali è il fabbricato di via Giannini che la maggioranza ha deciso di abbattere per costruire nove unità abitative con sottotetti e un locale commerciale che graverà sul carico urbanistico per quanto riguarda la rete viaria e fognaria della strada.

    << Oltre il danno,- ha commentato il consigliere Pietro Pontillo, – la beffa in quanto la convenzione prevede che a scomputo degli oneri di urbanizzazione secondaria, i proprietari dovranno cedere “ad uso pubblico” la costruzione di un porticato di 20 metri che in realtà non potrà essere utilizzato dai cittadini come parcheggio né servirà per ampliare la strada ma gioverà solo ed esclusivamente i proprietari>>

    Pontillo ha sollecitato la maggioranza a predisporre, in tempi brevi, un Puc a passo con i tempi ed una serie di Piani attuativi necessari a porre fine a questi tipi di convenzioni.

    Anna Salzillo

    PUBBLICATO IL: 19 dicembre 2013 ALLE ORE 15:31