Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CANCELLO ED ARNONE. VeloOk e lanterne semaforiche, la minoranza vuol vederci chiaro


    Il consigliere di opposizione, Clemente Manzo, presenterà nei prossimi giorni un'interpellanza tesa a chiedere delucidazioni sull'uso delle colonnine arancioni e sui semafori da poco istallati ad Arnone

    Nella foto Emerito e Manzo

    Nella foto Emerito e Manzo

     

    CANCELLO ED ARNONE  - Le cronache di questi giorni sono state occupate, logicamente in parte, dalle normative riguardanti l’uso dei dissuasori di velocità. Il ministro Lupi del Ncd, la settimana scorsa, aveva, infatti, inviato delle lettere ai comuni tesa a regolamentare l’uso di queste colonnine per il controllo stradale.

    Sulla questione, oggi, è intervenuto, per Cancello ed Arnone, anche il giovane consigliere di opposizione, Clemente Manzo, il quale ci ha preannunciato che a breve presenterà un’interpellanza in consiglio volta a chiedere delucidazioni proprio su VeloOk e lanterne semaforiche.

    “Le colonnine arancioni erano state messe, – ha spiegato l’esponente di minoranza, – dicendo alla stampa che avevano semplicemente una funzione dissuasiva, cioè il loro scopo era rallentare il traffico nel centro cittadino. Ora, invece, questi aggeggi sono stati tolti all’entrata e nella zona nevralgica di Arnone lasciando e aumentando (in via Consolare) le lanterne semaforiche: una, appunto, all’entrata di Arnone, la seconda nei pressi della chiesa, la terza al centro, davanti ad un’abitazione privata, e l’ultima alla discesa del ponte che porta a Cancello. A mio avviso, -  ha commentato Manzo, -  l’unico punto dove questi semafori, che segnano ad intermittenza giallo, potrebbe realmente servire è in prossimità della chiesa: lì, non a caso, ci sono pericolosi svincoli.  Nelle altre zone veramente non riusciamo a capire il perché di questa scelte. Noi le consideriamo delle spese superflue. A  prescindere, poi, dalla spesa, quello che ci preoccupa e non riuscirne a capire il senso logico della disposizione. A cosa può servire una lanterna davanti ad una casa di Arnone, davanti alla quale non ci sono neppure le strisce pedonali? A cosa può servire un semaforo in prossimità di una curva, zona che per conformazione stradale già impone a chi è alla guida di rallentare? Perché mettere prima i VeloOk e poi toglierli? Questo chiederemo nell’interpellanza. A breve, inoltre, cogliamo l’occasione per preannunciarlo, ritorneremo anche sull’argomento acqua. Pure su quella vicenda , – ha concluso il consigliere, -chiederemo delucidazioni.”

    Come sempre, attenderemo le risposte della maggioranza a questi interrogativi presentati dall’opposizione.

    Giuseppe Tallino

    PUBBLICATO IL: 24 marzo 2014 ALLE ORE 8:30