Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CANCELLO ED ARNONE, questione Puc: Ambrosca scrive a Zinzi


    Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota del capogruppo di minoranza  COMUNICATO STAMPA - L’avvocato Raffaele Ambrosca ha indirizzato una lettera al presidente della Provincia Domenico Zinzi con la quale chiede l’intervento del numero uno di corso Trieste per evitare che a Cancello Arnone si adotti un Puc che non tiene conto delle regole preliminari prescritte […]

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota del capogruppo di minoranza 

    COMUNICATO STAMPA - L’avvocato Raffaele Ambrosca ha indirizzato una lettera al presidente della Provincia Domenico Zinzi con la quale chiede l’intervento del numero uno di corso Trieste per evitare che a Cancello Arnone si adotti un Puc che non tiene conto delle regole preliminari prescritte dalla legge. Ecco il testo integrale della lettera:

     

    Al presidente della Provincia

    On.le Domenico Zinzi

    Ill.mo presidente, sotto la Sua gestione, l’amministrazione provinciale ha adottato importantissimi provvedimenti sul piano urbanistico. L’ente, primo in Campania, proprio per l’impulso che Ella ha dato, si è dotato del famoso Pctp (piano di coordinamento territoriale provinciale) che rappresenta la stella polare per la pianificazione urbanistica dei Comuni. Grazie a questo provvedimento, infatti, i Comuni hanno, o dovrebbero avere, strumenti di riferimento normativi certi ai quali ispirarsi che si vanno ad affiancare a quelli già indicati dalla Regione. Il condizionale posto non è per mettere in dubbio la qualità del lavoro che la Sua amministrazione e, prima ancora, quella regionale, hanno posto in essere, ma, per evidenziare come a Cancello Arnone, le prescrizioni necessarie all’adozione e all’approvazione del Puc, non costituiscano un elemento da dover tener presente. Non sfuggirà alle Sue competenze che, propedeutica all’adozione del Puc, è l’approvazione di una Vas e, addirittura, per la presenza nel nostro Comune del fiume Volturno, di una Vii. Nulla di tutto questo è stato fatto. In un unico documento, infatti, sono stati presentati Puc e Vas, lasciando intendere che si trattasse quasi della stessa cosa. Come Ella sa benissimo, ovviamente, non è così. La pianificazione urbanistica è importantissima per lo sviluppo di un Paese e, quindi, ha bisogno del rispetto rigido di tutti quei parametri che Provincia e Regione hanno approvato per garantire lo sviluppo dei territori senza andare a mortificare le loro specificità e, soprattutto, senza far correre rischi ai cittadini. Il 13 dicembre scadono i termini per la presentazione delle osservazioni. Se non si interviene prima, si corre il rischio che Cancello Arnone adotti un piano “monco” almeno nelle sue premesse. Certo della Sua sensibilità rispetto ad una materia così delicata, le chiedo di intervenire per evitare che Cancello Arnone possa adottare un piano urbanistico che non rispetti le regole. In attesa di una Sua puntuale risposta, colgo occasione per porre distinti saluti.

     

     

    Caserta 4 dicembre                                                                                      avv. Raffaele Ambrosca

    PUBBLICATO IL: 5 dicembre 2013 ALLE ORE 15:22