Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CANCELLO ED ARNONE ALLE ELEZIONI/ Ennesimo scontro rovente tra Emerito e Raffaele Ambrosca sulla questione rifiuti


      L’avvocato di Arnone ha sottolineato la nomina della prefettura di un commissario in comune per la raccolta differenziata. Emerito ha risposto dicendo che il problema è stato risolto affidando il servizio alla ditta CITE CANCELLO ED ARNONE – Mancano 7 giorni alla chiusura della campagna elettorale. Venerdì prossimo, 24 aprile, le due liste civiche […]

     

    Nella foto Emerito e Ambrosca

    L’avvocato di Arnone ha sottolineato la nomina della prefettura di un commissario in comune per la raccolta differenziata. Emerito ha risposto dicendo che il problema è stato risolto affidando il servizio alla ditta CITE

    CANCELLO ED ARNONE – Mancano 7 giorni alla chiusura della campagna elettorale. Venerdì prossimo, 24 aprile, le due liste civiche terranno in piazza i comizi di chiusura.

    In queste settimane, tra amrboschiani e sostenitori di Emerito, ci sono stati scontri verbali, litigi, dichiarazioni roventi. Il clima teso persiste, regge ancora, la situazione bollente stenta a raffreddarsi e, inevitabilmente, continua, a colpi di comunicati, anche lo scontro tra Ambrosca ed Emerito. Questa volta, però, a divenire oggetto del disappunto politico tra i due candidati a sindaco  è la questione rifiuti.

    A lanciare l’argomento è stato l’avvocato di Arnone: «E’ necessario avviare un ciclo virtuoso per la raccolta rifiuti per evitare che il nostro Comune venga sommerso dall’immondizia e che i nostri cittadini paghino tasse esorbitanti – Ha diciarato Ambrosca – Il problema dei rifiuti – ha spiegato  il candidato sindaco di Vota per te –  si affronta seguendo due strade. Una è quella della raccolta differenziata, mai realmente partita, che si potenzia anche attraverso il buon funzionamento dell’isola ecologica e una campagna di sensibilizzazione che consenta ai cittadini di cogliere le opportunità di questo tipo di raccolta, l’altra è data dagli impianti. »

    Annunciate le soluzioni Ambrosca passa alla personale analisi dell’argomento differenziata: « Purtroppo a Cancello Arnone la raccolta differenziata non è mai partita.  Emerito, ad inizio anno ha parlato di una raccolta differenziata al 61% pubblicamente, sparando cifre che paragonavano Cancello Arnone alla stregua di un comune del bresciano. A riportarci con i piedi per terra ci ha pensato la prefettura che ha nominato un commissario per la raccolta differenziata, dal momento che le percentuali erano ben al di sotto degli standard minimi previsti dalla legge.  Cancello Arnone – conclude Raffaele Ambrosca -  non è stato più preso in considerazione dalle amministrazioni superiori che non ci hanno più ritenuto degli interlocutori credibili. Ovviamente, ciò ha determinato la perdita di progetti e finanziamenti che avrebbero potuto fare il bene del Paese. Per fortuna questa stagione volge al termine. Abbiamo già avviato i contatti con i vari enti per recuperare il terreno perduto».

    La risposta di Emerito, riguardo il commissariamento per la raccolta differenziata è giunta immediata:  « La Prefettura , alla fine di febbraio, basandosi sui dati dell’anno 2012 , quando la gestione dei rifiuti era gestita dal consorzio Unico di Bacino , dichiarò il commissariamento ad acta per il mancato raggiungimento dei livelli di raccolta differenziata, conformemente agli altri comuni della provincia di Caserta gestiti dal CUB (Consorzio Unico di Bacino). Tempestivamente inviammo una nota alla Prefettura ed anche ai mezzi di informazione , spiegando che, la raccolta differenziata, dal momento della fuoruscita del Comune dalla gestione consortile era stata attivata e la percentuale di differenziazione era in esponenziale aumento. Ad ogni modo il problema  è stata risolto – Ha annunciato il sindaco –  affidando il servizio alla ditta C.I.T.E ( consorzio interprovinciale trasporti eco ambientali) s.c.a.r.l con sede in Salerno,che si è occupata dapprima della ridefinizione dell’assetto organizzativo dei lavoratori cantierizzati ,sostituendo – conclude il candidati della civica Lista Unica – in maniera idonea la governance della gestione e quindi della sensibilizzazione della raccolta differenziata e della concreta attuazione del piano».

    La polemica è ancora forte, ma, questa volta, a onor del vero, dobbiamo registrare che fortunatamente, nonostante i toni aspri, la diatriba è incentrata su argomenti concreti, su questioni che riguardano da vicino la vita e le tasche dei cittadini.

    G.T.

     

    Nel riquadro la foto, inviataci dallo staff di Emerito, della cifra di differenziata raggiunta da Cancello ed Arnone

    PUBBLICATO IL: 18 maggio 2013 ALLE ORE 9:56