Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA & POLITICA – Taglialatela all’attacco: “Subito una commissione d’accesso al comune di GRICIGNANO”


    Interrogazione parlamentare dell’ex assessore regionale oggi deputato di Fratelli d’Italia GRICIGNANO D’AVERSA - Circa tre anni fa, precisamente il 2 agosto del 2010, il Presidente della Repubblica dispose lo scioglimento del Consgilio comunale di Gricignano di Aversa.  Terminato il periodo commissariale il paese dell’agroaversano è tornato al voto eleggendo sindaco Andrea Moretti. Qualche settimana fa, […]

    Nella foto Moretti e Taglialatela

    Interrogazione parlamentare dell’ex assessore regionale oggi deputato di Fratelli d’Italia

    GRICIGNANO D’AVERSA - Circa tre anni fa, precisamente il 2 agosto del 2010, il Presidente della Repubblica dispose lo scioglimento del Consgilio comunale di Gricignano di Aversa.  Terminato il periodo commissariale il paese dell’agroaversano è tornato al voto eleggendo sindaco Andrea Moretti. Qualche settimana fa, però, l’onorevole Marcello Taglialatea, deputato di Fratelli d’Italia, ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’interno con la quale, in sostanza, ha richiesto di valutare l’opportunità di inviare o meno in comune una commissione di accesso agli atti, “ai sensi dell’articolo 143, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267″
    Nel documento indirizzato ad Angelino Alfano, Taglialatela ha spiegato i motivi della sua richiesta. Tra gli episodi presentati nell’interrogazione c’è la vicenda di Ernesto Palermitii, capo dell’ufficio tecnico durante la gestione commissariale e poi riconfermato per un anno dal sindaco eletto (riconferma, in realtà, durata solo 6 mesi, dato che l’ingegnere decise, poi, di dimettersi lo scorso giugno).
    “Palermiti – è scritto nel documento redatto da Taglialatela - ha dichiarato di aver subito alcune pressioni, riferendo, tra l’altro, di una gestione amministrativa, con molti lati oscuri”
    Il deputato di Fratelli d’Italia inserisce nell’interrogazione anche le dichiarazioni fatte dal pentito Lucariello. “Nell’ambito del processo «il principe e la scheda ballerina», - continua l’onorevole – il pentito Orlando Lucariello, ex capozona dei Casalesi a Gricignano, Succivo e Orta di Atelia, ha svelato alcuni retroscena riguardanti la politica gricignanese a partire dal 1993, spiegando che i due sindaci che si sono alternati nel corso degli anni, ovvero Andrea Moretti (attualmente in carica) ed Andrea Lettieri, fossero indicati da lui e stessero a sua completa disposizione; secondo quanto riportato da diversi organi d’informazione, Lucariello durante le sue deposizioni avrebbe esplicitamente dichiarato: «Moretti e Lettieri sono da sempre i politici cui faccio riferimento. Se governano da tanti anni, è perché li ho fatti sempre votare per ottenere appalti. Sono di sinistra ma a noi non è mai interessato il colore, ma solo che fossero a nostra disposizione»; inoltre – conclude Taglialatela – il pentito avrebbe fornito dettagli circa l’assegnazione di appalti ad alcune ditte collegate a famiglie camorristiche della zona”

    PUBBLICATO IL: 15 dicembre 2013 ALLE ORE 18:01