Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA – Mai visto! La maggioranza non più tale per le assenze dei malpancisti fa mancare il numero legale grazie all’assenza di alcuni della minoranza. 2 armate Brancaleone


        Siamo in grado di stabilire con esattezza quello che è successo stamattina. Ora il sindaco dovrà recuperare i consiglieri Palmieri, Marino e Paolo Santulli altrimenti in consiglio non avrà più i numeri. Salta la discussione su piazza Crispi AVERSA – Stamattina abbiamo compiuto una ricostruzione non molto precisa della vicenda relativa all’interruzione, pressochè […]

     

    Nelle foto da sinistra: Villano, Lama e Palmieri

     

    Siamo in grado di stabilire con esattezza quello che è successo stamattina. Ora il sindaco dovrà recuperare i consiglieri Palmieri, Marino e Paolo Santulli altrimenti in consiglio non avrà più i numeri. Salta la discussione su piazza Crispi

    AVERSA – Stamattina abbiamo compiuto una ricostruzione non molto precisa della vicenda relativa all’interruzione, pressochè immediata, dei lavori del consiglio comunale per assenza del numero legale. Confessiamo il nostro errore, rispetto al quale, però, invochiamo l’applicazione immediata delle attenuanti generiche perchè da quando il mondo è mondo il numero legale manca per una normale e legittima azione di filibustering della minoranza, la quale, avendo ravvisato che la maggioranaza in aula non è tale, per l’assenza di alcuni suoi componenti, si alza va via lasciando solo un consigliere a chiedere la verifica del numero legale.

    E invece, nella autonoma Repubblica di Aversa, capita che sia la maggioranza, che è chiamata politicamente e istituzionalmente a garantirlo, a usare l’espediente del numero legale per evitare di andare sotto.

    Così è capitato stamattina, giovedì, quando, ravvisata l’assenza di 3 consiglieri della sua maggioranza, cioè gli scontenti Raffaele Marino, Domenico Palmieri e, a questo punto anche Paolo Santulli, quest’ultimo alla seconda assenza consecutiva, il sindaco Sagliocco si è guardato in giro e ha capito che le minoranze che lo dovrebbero fronteggiare, in realtà, sono un’armata Brancaleone ancorpiù del manipolo di consiglieri a lui legati. L’arrivo in ritardo del PD Marco Villano, della signora Imma Lama e del consigliere Udc Orlando de Cristofaro, ha fatto scattare, immediatamente la reazione di Sagliocco e dei suoi che prima, con puntualità svizzera, mai riscontrata in passato, hanno fatto partire i lavori della seduta con l’appello, salvo poi alzarsi e abbandonare l’aula, facendo mancare il numero legale, proprio grazie alle assenze tra i banchi delle minoranze dei 3 consiglieri che a quanto pare bighellonavano nelle scale.

    Non è casuale il fatto che il consiglio sia stato fatto cominciare. Infatti, una seduta che inizia e poi viene interrotta per mancanza del numero legale, non può essere recuperata in seconda convocazione. Dunque, Sagliocco non avrà il problema di correre appresso ai malpancisti tra oggi e la nottata

    Così facendo, il sindaco ha evitato di andare sotto su un argomento importante, quasi emblematico come quello legato alla questione complicatissima dei lavori di piazza crispi, mentre le minoranze hanno perso un’ottima occasione per mettere a nudo le difficoltà politiche gravissime in cui la maggioranza versa.

    G. G.

     

    Nelle foto da sinistra: De Cristofaro, Santulli e Marino

    PUBBLICATO IL: 23 gennaio 2014 ALLE ORE 15:33