Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA – Epidemia di mal di pancia in maggioranza. Dopo Domenico Palmieri, si mette a letto anche Raffaele Marino. Numeri barcollanti in consiglio


          Il consigliere comunale del Nuovo PSI è amareggiato e potrebbe non partecipare alla conferenza dei capigruppo fissata per domani, martedì AVERSA – La volta scorsa dal consiglio comunale è mancato Domenico Palmieri, il quale aveva ritenuto di dover riscuotere politicamente il credito che il sindaco Sagliocco ha contratto con lui, nel momento in […]

     

     

    Nella foto, Raffaele Marino, consigliere del Nuovo Psi

     

    Il consigliere comunale del Nuovo PSI è amareggiato e potrebbe non partecipare alla conferenza dei capigruppo fissata per domani, martedì

    AVERSA – La volta scorsa dal consiglio comunale è mancato Domenico Palmieri, il quale aveva ritenuto di dover riscuotere politicamente il credito che il sindaco Sagliocco ha contratto con lui, nel momento in cui Palmieri insieme a Vargas hanno letteralmente salvato Sagliocco dalla caduta, decidendo di lasciare l’UDC per andarsene nella scuderia del sindaco.

    Il credito politico doveva essere rappresentato dalla nomina ad assessore di Nicola Palmieri, fratello di Domenico, in modo da trasformare l’amministrazione comunale e la maggioranza che la sostiene in un affare di famiglia o poco più.

    Sagliocco, che è uno conosciuto per come mantiene gli impegni e le parole date, una volta salvata la pelle sul bilancio, si è guardato bene dal nominare Nicola Palmieri alla carica di assessore comunale. Di qui, i malumori del fratello, il quale dopo aver disertato l’ultima seduta del consiglio, è, però, ricomparso nella riunione di maggioranza di martedì scorso.

    Numeri sicuri in vita della prossima seduta? Sì, a condizione che Sagliocco incolli Paolo Santulli e l’oculista Perrillo alle loro sedie, in considerazione del fatto che la loro assenza, unita a quella di Palmieri, ha reso necessaria la volontaria presenza in aula dei consiglieri di opposizione allo scopo di garantire il numero legale e di consentire l’approvazione dell’importante delibera, che attiva il piano di zona per i servizi sociali.

    Nel prossimo consiglio, andrà verificato se il malumore di Palmieri sarà rientrato. Perchè se non sarà rientrato è anche possibile che questo si vada a saldare alla sfiducia e alla demotivazione crescente che connota l’impegno, fino ad ora sempre costante e ligio al mandato popolare ricevuto del consigliere comunale del Nuovo PSI, Raffaele Marino.

    Uno che ha sempre ricevuto ceffoni senza mai fiatare, a partire dalla richiesta, rigettata al mittente, dell’intitolazione di una piazza a Francesco II di Borbone, e della famosa proposta di un’asilo nido da insediare nella zona popolare di S. Lorenzo, mai decollata.

     

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 20 gennaio 2014 ALLE ORE 17:57