Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Affinito infilato nel freezer. L’idea di Polverino per l’assessore provinciale: Giovanni Petrillo di Caserta Più


      Al di là delle dichiarazioni ufficiali questa partita si gioca sul doppio binario regione-provincia. Affinito, tutto sommato, è stato subito da Polverino e Giuliano che lavoravano su altre ipotesi CASERTA – Si era capito dal primo momento che la nomina dell’indicazione di Donato Affinito ad assessore al bilancio aveva lasciato un po’ interdetto il presidente della […]

    Nella foto Affinito, Polverino e Zinzi

     

    Al di là delle dichiarazioni ufficiali questa partita si gioca sul doppio binario regione-provincia. Affinito, tutto sommato, è stato subito da Polverino e Giuliano che lavoravano su altre ipotesi

    CASERTA – Si era capito dal primo momento che la nomina dell’indicazione di Donato Affinito ad assessore al bilancio aveva lasciato un po’ interdetto il presidente della Provincia Zinzi.

    In effetti Donato Affinito che può esprimere valide competenze nel campo dei servizi sociali, sul bilancio non ha una specifica cultura e collaudate cognizioni. Ma questo aspetto tecnico si mescola con i soliti giochi sotterranei che anche in questi giorni si stanno consumando. Affinito, legittimamente, chiede la nomina, partendo da una indicazione ufficiale che il Pdl ha fatto a Zinzi martedì scorso. Ma da allora nulla si è mosso. Come abbiamo scritto giovedì, questa è una partita piuttosto complessa che comprende anche la vicenda della nomina del nuovo assessore regionale in quota Udc e che deve sostituire Giuseppe De Mita. Zinzi preme perché sia nominato un casertano e auspica una trattativa a 360 gradi. Siccome questa non decolla, escono poi in mezzo questioni come quella dell quota rosa che, ve lo garantiamo, sono solo impronte pretestuose calcate su una vicenda che le chiavi di volta, le sue soluzioni le ricerca su altre coordinate.

    In tutto questo sia Polverino che Giuliano, sorpresi dall’unanimità con cui era stato accolto il nome di Affinito tra i maggiorenti del partito e sorprese soprattutto dal via libera di Giovanna Petrenga, vedono in questo impasse un’occasione per riaprire i giochi.

    Polverino, come è noto, ha una corrente sua, un partito suo, che deve continuamente alimentare con il mangime clientelare. Non a caso, il vero obbiettivo che Polverino coltivava per l’assessorato provinciale era quello rappresentato da Giovanni Petrillo, fra i primi dei non eletti nella lista di Caserta Più alle comunali del capoluogo. Vedremo nei prossimi giorni che piega prenderà questa storia.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 11 maggio 2013 ALLE ORE 12:14