Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA – Scoppia il caso: il nuovo partito dei transfughi di Di Pietro ha lo stesso nome del movimento di Valerio Ferrara


        Potrebbe riproporre una situazione simile a quello che si verificò tra Michelangelo Madonna e il Pdl  Aversa – Si rischia un secondo caso – Madonna. Anni fa, il politico di Casal di Principe ingaggiò una durissima battaglia con il Pdl, ritenendo, con molte ragioni, di possedere non solo la primogenitura del simbolo ma, […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Valerio Ferrara e Nello Formisano

     

    Potrebbe riproporre una situazione simile a quello che si verificò tra Michelangelo Madonna e il Pdl 

    Aversa – Si rischia un secondo caso – Madonna. Anni fa, il politico di Casal di Principe ingaggiò una durissima battaglia con il Pdl, ritenendo, con molte ragioni, di possedere non solo la primogenitura del simbolo ma, in sostanza, anche il suo copyright. Quella storia ha prodotto quintali di carta bollata, ma non ha mai trovato una definizione, nonostante che lo stesso Berlusconi, in qualche occasione, abbia espresso la volontà di chiudere bonariamente la vicenda.

    La storia, dicevamo, potrebbe ripetersi adesso con il nuovo movimento, lanciato in questi giorni dai transfughi dell’Italia dei Valori, per intenderci Massimo Donati, Nello Formasino e compagnia, i quali hanno scelto come nomi per la loro nuova creatura politica “Diritti e libertà” esattamente lo stesso nome del movimento fondato qualche tempo fa dal politico aversano dell’Udc, Valerio Ferrara, ultimamente candidato anche alle elezioni amministrative dove ha riportato un discreto successo personale che non gli ha consentito di ottenere l’elezione.

    In questi giorni, Valerio Ferrara, si è fatto gia sentire su facebook. Non si può escludere un’altra battaglia giudiziaria.

    G.G. 

     

    PUBBLICATO IL: 24 novembre 2012 ALLE ORE 10:43