Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE. Clamoroso: il sindaco De Angelis ha sospeso il dirigente Marchesiello, voluto dal suo predecessore Tartaglione


    Dopo gli articoli di Casertace e l'interrogazione di Filippo Fecondo, da qualche ora Carmine Marchesiello non svolge più la funzione di responsabile del VI Settore

    Marchesiello e Tartaglione

     

     

    MARCIANISE – La nomina di Carmine Marchesiello a dirigente del settore economico-finanziario del Comune di Marcianise ha suscitato un vero e proprio vespaio di polemiche nelle scorse settimane.

    Casertace è partita davanti, e dietro, stavolta però in maniera seria ed efficace, sono venuti i consiglieri del Pd, a partire da Filippo Fecondo, il quale ha presentato al sindaco De Angelis un’interrogazione molto dura, relativamente ai criteri utilizzati per la nomina di Marchesiello, uomo dell’ex sindaco Antonio Tartaglione, soprattutto in relazione a quella lettera dell’azienda di Gricignano per cui Marchesiello ha lavorato, svolgendo un anomalo ruolo di dirigente a poco meno di 800 euro al mese netti.

    Oggi, venerdì, il sindaco De Angelis ha ritenuto che i dubbi avanzati da Fecondo, e forse anche quelli avanzati da Casertace, fossero degni di attenzione e di approfondimento. Per questo motivo ha prodotto un atto di sospensione dall’attività nei confronti di Carmine Marchesiello.

     

    Di seguito, uno stralcio della comunicazione di sospensione cautelativa, eseguita nei confronti di Marchesiello, disposta dal sindaco De Angelis:

    “…stante una seria ed obiettiva perplessità all’effettivo rispetto del predetto requisito – l’aver prestato servizio in qualità di dirigente per almeno 5 anni in strutture private – alla luce della documentazione presentata o acquisita…in via cautelativa…si è addivenuti alla determinazione di inoltrare apposito quesito – richiesta di parere – alle autorità/organismi più autorevoli competenti in materia al fine di ottenere esaurienti chiarimenti…nel contempo si provvederà per la immediata sospensione del rapporto di lavoro  in essere di cui al Decreto sindacale di nomina n. 36 del 31.12.2013…nelle more del’acquisizione di esaurienti risposte, fatta salva la riammissione in servizio ovvero la decadenza dal servizio medesimo a seconda del conseguente riscontro favorevole ovvero di quello contrario”.

    PUBBLICATO IL: 7 marzo 2014 ALLE ORE 15:30