Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Dopo 17 anni di pogate Di Bella lascia i 24 Grana. I fan sul web: “Soffiramo di più per il distacco di Francesco che per l’addio di Cavani”


      La notizia era nell’aria  da tempo, si aspettava solo l’ufficialità, e alla fine è arrivata. Il marchio resta nelle mani degli altri componenti della band, Fontanella e Minale CASERTA – Francesco Di bella lascia i 24 Grana. La notizia, in rete da qualche giorno,  ha letteralmente tramortito gli amanti della band. Fisiologica la reazione dei sostenitori […]

    Nella foto i 24 Grana

     

    La notizia era nell’aria  da tempo, si aspettava solo l’ufficialità, e alla fine è arrivata. Il marchio resta nelle mani degli altri componenti della band, Fontanella e Minale

    CASERTA – Francesco Di bella lascia i 24 Grana. La notizia, in rete da qualche giorno,  ha letteralmente tramortito gli amanti della band.

    Fisiologica la reazione dei sostenitori del gruppo  vesuviano che, in queste ore, metabolizzato l’annuncio del cantante, stanno dando  sfogo al proprio dispiacere sui social network.

    Qualche fan, di fede calcistica azzurra, ha confessato in un post su Facebook persino di soffrire più “per il distacco di Francesco Di Bella che per l’addio di Cavani”. E sappiamo bene che quando un elemento artistico, sportivo o culinario, viene messo in competizione con sua santità Napoli calcio significa che quell’elemento, di  diritto, anzi, in automatico, entra nella hall of fame delle bellezze campane.

    I 24 Grana nascono a Napoli nel 96. Nonostante la loro matrice vesuviana  la provincia casertana ha rappresentato per questa band sempre un palcoscenico caldo, capace di offrire costantemente un pubblico numeroso e assetato di buona musica.

    A dimostrare questa sinergia tra Di Bella e Terra di Lavoro ci sono le tante serate organizzate in provincia  per ospitare sia il gruppo al completo sia il progetto solista Ballads di Francesco, in collaborazione col chitarrista Alfonso Bruno.

    In realtà, da tempo,  considerato il grande impegno musicale profuso da Francesco in altri progetti,  in molti presagivano che al divorzio tra Di Bella e i 24 Grana mancasse solo l’ufficialità, ed infatti è arrivata. 17 anni di pogate e di canzoni fuori dagli schemi  rappresenteranno, ormai, un dolce passato.

    La band avanguardista del rock campano, con i suoi 8 album, capace di sfornare pezzi distanti tra loro generi e generi, basta confrontare Loop, Introdub  a  poesie come Carcere o L’Alba, resterà sempre nei cuori dei casertani, quei casertani che con  gioia si spintonavano vigorosamente oppure ondeggiavano dolcemente sulle note del mitico Cardillo.

    Adesso il marchio 24 Grana resta nelle mani degli altri componenti della band, Minale e Fontanella.

    Giuseppe Tallino

    PUBBLICATO IL: 8 luglio 2013 ALLE ORE 16:20