Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Zinzi chiama Monti per evitare il caos rifiuti. A chi più di lui, fresco alleato, può dargli una mossa per i decreti attuativi?


    Caserta – “Andiamo avanti con la costruzione del gassificatore di Capua, ma penso, nello stesso tempo, che anche Napoli dovra’ costruire il suo impianto a Napoli Est. Entro l’anno prossimo, inoltre, contiamo di costruire un impianto per la raccolta del percolato nella discarica di Marruzzella a San Tammaro”. Il presidente della provincia di Caserta Domenico Zinzi mette […]

    Caserta – “Andiamo avanti con la costruzione del gassificatore di Capua, ma penso, nello stesso tempo, che anche Napoli dovra’ costruire il suo impianto a Napoli Est. Entro l’anno prossimo, inoltre, contiamo di costruire un impianto per la raccolta del percolato nella discarica di Marruzzella a San Tammaro”. Il presidente della provincia di Caserta Domenico Zinzi mette i rifiuti al centro del suo bilancio di fine anno. “Il consorzio unico di bacino per la gestione dei rifiuti non può più andare avanti”, aggiunge.

    “Abbiamo realizzato una pianificazione importante che ci ha consentito di gestire in maniera virtuosa l’intero ciclo dei rifiuti – insiste Zinzi – ma abbiamo bisogno di un atteggiamento chiaro da parte del Governo. C’e’ la necessita’ di approvare quanto prima i decreti attuativi della legge numero 135 che affida la raccolta dei rifiuti ai Comuni. Se non avviene, ci sarebbe il caos e una nuova emergenza”.

    Ma chi glielo deve dire a Monti di darsi una svegliata. Solo Zinzi lo può fare dato che da qualche giorno Zinzi fa parte ufficialmente dell’area politica del premier dimissionario, al punto che, qualora passasse la pur improbabile ipotesi limite, ch la lista Monti sia unica anche alla Camera, oltre che al Senato, il figlio di Zinzi sarebbe candidato sotto il nome del professore che ha deciso di fare politica attiva.

    Dunque, l’auspicio, espresso dal presidente della Provincia, nel corso della conferenza stampa stamattina, giovedì, deve essere indirizzato soprattutto a sé stesso, dato che mai come in questo momento ha gli strumenti politici per poter indurre il Governo, seppur in uno stato di ordinaria amministrazione a produrre gli invocati decreti attuativi.

    Nel 2013 annuncia nuovi fabbricati per scuole a Caserta, Vairano e Mondragone. Inoltre sono partite le gare per l’istituto d’Arte a Marcianise e per un liceo a Caiazzo. L’Amoc, agenzia che si occupa di vigilare sulle attivita’ del trasporto pubblico, infine, sta avviando le procedure per una gara europea finalizzata all’affidamento definitivo del servizio.

    PUBBLICATO IL: 27 dicembre 2012 ALLE ORE 16:37