Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Villa Literno / Blitz dei carabinieri in un opificio abusivo: arrestata una coppia di cinesi


      I militari della Compagnia di Casal di Principe hanno scoperto che nell’azienda che confezionava scarpe lavoravano in nero 6 cittadini cinesi. Sequestrata la fabbrica Villa Literno - Una coppia di cinesi e’ stata arrestata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e un opificio e’ stato sequestrato a Villa Literno. E’ successo ieri pomeriggio, mercoledì 10 ottobre, […]

     

    I militari della Compagnia di Casal di Principe hanno scoperto che nell’azienda che confezionava scarpe lavoravano in nero 6 cittadini cinesi. Sequestrata la fabbrica

    Villa Literno - Una coppia di cinesi e’ stata arrestata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e un opificio e’ stato sequestrato a Villa Literno. E’ successo ieri pomeriggio, mercoledì 10 ottobre, quando i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Casal di Principe hanno fatto irruzione in un opificio in via Acquaro che confezionava scarpe; all’interno dell’officina lavoravano in nero 6 cittadini cinesi.

    I due gestori, un uomo di 36 anni e una donna di 33, anch’essi di nazionalita’ cinese, sono stati subito fermati e trasferiti in caserma.Il controllo e’ scattato al termine di una serie di ispezioni a capannoni e fabbricati in cui si nascondono attivita’ artigianali irregolari. Nel capannone, al momento del controllo, c’erano 8 cinesi intenti a confezionare scarpe. Sei degli otto dipendenti non sono risultati regolari sul territorio nazionale. L’intera struttura, con un seminterrato adibito a opificio clandestino e i piani superiori adibiti a dormitorio per gli operai, e’ stata sottoposta a sequestro, in attesa di ulteriori accertamenti a cura dell’ ispettorato del lavoro e della ASL competente. Gli arrestati verranno processati domani mattina con il rito direttissimo.

    PUBBLICATO IL: 11 ottobre 2012 ALLE ORE 0:36