Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 12.38 / Camorra, rate da 7mila euro al mese consegnate ai Bifone presso la concessionaria VIRA di PORTICO


    Emergono nuovi particolari dall’ordinanza a carico di esponenti del clan Bifone: Alfredo, Nicola e Antonio Bifone, nonchè Giseppina Di Caprio, moglie di Antonio. L’operazione reca la firma dei carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, che si muovono su impulso di un’indagine della Dda. Agg. 12.37 - Sono tutti gia’ in carcere gli esponenti […]

    Nelle foto, da sinistra, Nicola Bifone e Giuseppina Di Caprio, arrestati, lunedì 12 novembre

    Emergono nuovi particolari dall’ordinanza a carico di esponenti del clan Bifone: Alfredo, Nicola e Antonio Bifone, nonchè Giseppina Di Caprio, moglie di Antonio. L’operazione reca la firma dei carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, che si muovono su impulso di un’indagine della Dda.

    Agg. 12.37 - Sono tutti gia’ in carcere gli esponenti del clan Bifone che chiedevano tassi usurai del 20% a un imprenditore di Portico di Caserta. Si tratta di Antonio, Alfredo e Nicola Bifone nonche’ Giuseppina Di Caprio, moglie di Antonio Bifone, boss detenuto in regime di 41 bis. Nel 2009 il gruppo aveva prestato 10 mila euro a un imprenditore e ne aveva chiesto la restituzione in rate da 7 mila euro al mese da consegnare presso la concessionaria d’auto Vira di Portico di Caserta dove si facevano trovare, stando alle indagini, Giuseppina Di Caprio e Alfredo Bifone, all’epoca ancora liberi. I provvedimenti notificati in carcere ai quattro sono stati firmati dal gip di Napoli su richiesta del pm Luigi Landolfidella Dda di Napoli.

    Nelle foto, Antonio e Alfredo Bifone

    Portico di Caserta - Il 12 novembre scorso l’operazione che condusse all’arresto di Nicola Bifone e di Giuseppina Di Caprio, rispettivamente, fratello e moglie del boss e capo del clan Antonio Bifone ristretto da anni al 41 bis. Stamattina, mercoledì, quella operazione ha avuto un seguito, sempre da parte dei carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere e su impulso di un’indagine della Direzione distrettuale anti mafia.

    Ad essere colpiti da un’ordinanza di arresto altre 4 persone,  affiliati al “clan Bifone”, operante tra Portico di Caserta e Macerata Campania. Le indagini, svolte dai militari dell’Arma, hanno consentito di individuare i mandanti e gli esecutori di un’attività usuraia ai danni di un imprenditore del casertano. L’attività odierna è la naturale prosecuzione di un’attività investigativa che, da circa un anno, ha assicurato alla giustizia 6 indagati affiliati al medesimo clan camorristico.

    PUBBLICATO IL: 28 novembre 2012 ALLE ORE 12:40